Tag Archivi: Arte erotica

L’abito del monaco per la principessa libertina, che si spogliava per amanti e pittori

Nipote del Re Sole, intima di Voltaire, la bellissima e disinibita Mademoiselle de Charolais era solita in privato indossare un saio di frate francescano. Non per zelo religioso, ma per potersi spogliare più velocemente, senza sfidare l’impazienza dell’amante di turno. E i più famosi pittori facevano a gara a ritrarla in quella veste inconsueta

Leggi Articolo »

Un magma di giovani corpi nella performance di Charmatz

La performance spettacolo Magma, che rappresenta la nascita dell'umanità da un crogiolo incandescente, da un cespuglio infuocato che gira lentamente su se stesso, come fosse fiamma di pelle e di nervi, ben rappresenta la non danza francese, cioè la tensione della danza contemporanea transalpina in direzione assoluta della negazione del grazioso, verso l'arte performativa. Tra le principali firme della nouvelle vague, quella di Charmatz , nato nel 1973 a Chambéry in Savoia, un ballerino e coreografo francese di danza contemporanea. E 'considerato uno dei "leader della new wave francese" e il movimento del non-danza nata a metà degli anni 1990

Leggi Articolo »

Il mistero del piacere femminile: quando la Restaurazione arriva in camera da letto

Il quadro che sorprende la donna nell’intimità – nell’ambito di un’apparizione porno-soft o nella più ardita documentazione dell’autoerotismo -, come in una visione erotica che si dischiude all’improvviso all’interno dell’abitazione, è un soggetto piuttosto diffuso, tra il Settecento libertino e l’Ottocento. Quadri, questi, che certamente non erano destinati all’arredo dei salotti, ma che potevano, in qualche caso, coperti da panneggi, ...

Leggi Articolo »

Disegni erotici cinesi. Le stampe, il video

Ricavate da tavole singole o da illustrazioni librarie, queste incisioni erotiche cinesi sono comprese temporalmente in un periodo che si colloca tra il XVII e il XVIII secolo. Appare subito evidente che esse non tendono a un'esposizione manualistica dell'eros e degli "infiniti modi", per dirla con l'Aretino, ma costituiscono la raffigurazioni di gioia

Leggi Articolo »