Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Fotografie di nudo artistico”

Tempest Storm, nuda sotto il visone. Fu quasi sommossa al campus universitario. Le sue foto

Nel 1955, mentre lavorava aun Nightclub di Denver, Tempest visitò il campus universitario di Boulder Colorado. Indossava una pelliccia di visione sulla pelle nuda. E a un certo punto la lasciò scivolare a terra. Questo gesto erotico, interpretato dagli studenti, come un simbolo libertario provocò una mezza sommossa. Si è esibita in spettacoli fino a qualche anno orsono. Esistono fotografie del 2006 che la ritraggono, ancora bellissima, sul palco

Papuasia, spiagge bianche, pelle ambrata e un'infinita dolcezza. Le modelle di Dominic

Nel suo debutto nelle isole dell'amore, in un foto-reportage del 1992, Dominic C ha lavorato, per l'agenzia di stampa Gamma, sui riti ancestrali di Papua, pubblicando le immagini in tutto il mondo. E' lì che avviene la svolta. Lasciando la sua brillante carriera in Europa, Dominic ha focalizzato la sua attenzione sull'arcipelago indonesiano e ha lavorato su una serie di progetti che lo hanno portato in alcune delle isole più remote. Nel 2005 ha iniziato a lavorare su una serie di libri fotografici, nei quali ha messo a fuoco la dolce bellezza e la sensualità delle donne del sud-est asiatico

Jonathan Leder, quegli scatti sexy su pellicola che ricordano gli anni Settanta. Il breve video delle opere

Jonathan Leder è nato e cresciuto a New York City nell’Upper East Side di Manhattan nel 1972. Da sempre la passione fotografica ha caratterizzato la sua vita. Ha iniziato la sua carriera assistendo Steven Klein.
Ha studiato all’accademia di design di Parigi e all’accademia d’arte di Firenze.
Anche se l’avvento del digitale ha rivoluzionato il mondo della fotografia, Jonathan Leder è rimasto fedele al formato 35 mm su pellicola. "Le sue fotografie - dice Mauro Piovani, in una nota critica vogliono trascendere dai concetti di “hard“, “fashion” o “arte“, non definendo una categoria precisa di appartenenza. Le sue fotografie sono tutte naturali, senza ritocco digitale né luci artificiali, scattate, stampate e scansionate, da vero purista della pellicola".

Brooke Shaden, la vita è sogno di una fiaba

Sono immagini di grande eleganza, sospese in un ottimo equilibrio tra pittura, antica illustrazione libraria e fotografia.Brooke Shaden, l'autrice, si esprime con una notevole maturità tematica etecnica, con citazioni, invenzioni, accostamenti che ne fanno già una fotografa ampiamente uscita dal periodo di sperimentazione e da tempo in grado di percorrere con sicurezza esecutiva una propria strada, contrassegnata dall'elemento onirico di massa, in direzione di quei luoghi fiabeschi popolati da creature metamorfiche che potenziano le proprie caratteristiche peculiari, trasformandosi parzialmente in fiori, in animali o in esseri lievissime in grado di confortare l'umanità sulla pienezza dell'essere
brook shaden 1

Stuart Weston, desideri, allucinazioni, proiezioni della fotografia nella pittura

Cosa produce la traslazione di un corpo attorno a se stesso? E se dovessimo vedere i nostri movimenti bloccati sequenzialmente sulla "lastra"? Dai tempi della nasciita della fotografia le sovrimpressioni hanno creato elemento di stupore e di curiosità, con la possibilità di moltiplicazioni delle personalità. E' questo il fascino? L'essere compresenti in un una fotografia mostrando contemporaneamente le diverse sfaccettature, spesso funzionalmente opposte, della nostra personalità? Il fotografo Stuart Weston è un maestro assoluto anche in queste immagini che egli raccoglie nella serie di "Stati di allucinazione".Ma non sono totalmente tali.

Misha Gold, diario per immagini di una libera e romantica signorina russa

Misha Gold è un fotografo russo, testimone della dirompente ascesa della borghesia e della plutocrazia che aveva le radici pronte nel terreno sovietico e che è esplosa letteralmente, dopo la caduta del comunismo. Interessanti, anche sotto il profilo antropologico, sono le immagini che egli dedica agli "stili di vita" dei suoi connazionali; matrimoni sontuosi, feste dal sapore imperiale, bambini eleganti, signore in pelliccia. Ciò che noi europei afferriamo, osservando le sue fotografie, è un singolare senso di straniamento temporale. Le immagini di Misha - Gold, come oro, come Re Mida - sono tecnicamente avanzate, sono scattate oggi o ieri ma i volti dei suoi ricchi personaggi di provincia rispecchiano quelli di generazioni a noi precedenti

Modelle di nudo – La bellezza più cliccata è quella delle quarantenni. Il video

Singolarmente il modello "attrice anoressica" piace più alle donne stesse che agli uomini; alcuni studi dimostrano poi che il maschio può non percepire positivamente i risultati di operazioni alle labbra o al seno perchè ciò crea immagini artificiose. La percezione della bellezza, insomma è sempre più legata alle eccezioni dinamiche rispetto a un modello diffuso che al modello stesso. Differenze che imprimono il marchio della personalità