Tag Archivi: george grosz

George Grosz (1893), il sesso maschile e i deliri onirici delle signore

George Grosz (1893-1959) è un pittore tedesco molto noto per l'impegno politico e per il senso acutissimo del grottesco, suscitato da una Germania in terribile disfacimento morale e preda delle allucinazioni di massa che porteranno al nazismo. Grosz ha lavorato molto anche ai disegni e ai dipinti erotici, presentando sempre il pene, con carica espressionista, come fosse un'arma, un cannone, una pistola o un fucile. Molto spesso è inteso pertanto come uno strumento di "dolce offensiva" destinato alla sottomissione della donna, specie quando organi sessuali maschili, simili a tacchini si apprestano a congiungersi con donne borghesi discinte,desiderose d'essere sopraffatte.

Leggi Articolo »

George Grosz, dipinti erotici dell'”artista degenerato” che fu perseguitato dal nazismo

George il rivoluzionario non la smette di dar lavoro ai tribunali. Alcuni suoi disegni - soprattutto quello in cui appare un Cristo crocefisso che indossa una maschera antigas - gli valgono un processo per blasfemia che durerà ben quattro anni - dal 1928 al 1932 - e si articolerà, tra appelli e ricorsi, in cinque istanze, al termine delle quali il pittore verrà riconosciuto innocente. Ma la situazione, in Germania, sta precipitando, e Grosz, che ha ricevuto pesanti minacce dai nazisti, decide di trasferirsi negli Stati Uniti, dove vivrà d’ora in avanti. La sua produzione erotica risulta piuttosto vasta e caricata da una rappresentazione espressionista della realtò

Leggi Articolo »