Tag Archivi: giacomo balla

Giacomo Balla. Tre autoritratti, tre stili che si sviluppano nel tempo

Proponiamo qui tre autoritratti di Giacomo Balla, emblematici del percorso creativo dell’autore. I primi due, risalenti agli anni Venti, sono da interpretare quali tentativi di fornire una risposta a quella che il Balla futurista definiva, in un suo scritto, “la necessità di entrare nel grande dominio dello stato d’animo plastico con delle nuove forme astratte equivalenti”.

Leggi Articolo »

Missoni, l’arte, il colore. La mostra

LA MOSTRA - Il MA*GA di Gallarate (VA) dedica, dal 19 aprile all’8 novembre 2015, rende omaggio a Ottavio e Rosita Missoni, proprio nella città che scelsero nel 1953 come sede della loro casa e del loro primo laboratorio artigianale.

Leggi Articolo »

Balla: Gli esordi divisionisti e gli ideali umanitari

Giacomo Balla esordisce da divisionista. Compagno di studi di Pellizza da Volpedo, quando, nel 1895, si trasferisce a Roma, non tarda a radunare intorno a sé un gruppo di giovani artisti (tra cui Boccioni, Severini e Sironi), che lo considerano un pioniere della nuova tendenza e che lo riconoscono subito come punto di riferimento della stessa.

Leggi Articolo »

Giacomo Balla quotazioni gratis

Nel 1910, aderisce al Futurismo, movimento artistico fondato dal poeta Filippo Tommaso Marinetti . Balla, considerata la sua provenienza post-impressionista e l'opera svolta nella realizzazione dei manifesti . è 'particolarmente interessato alle dinamiche del colore e della luce. Quanto valgono quadri, disegni e sculture di Giacomo Balla

Leggi Articolo »