Tag Archivi: I pastelli di Degas

Edgard Degas quotazioni gratis – Storia e immagini dei pastelli con ballerine

Schivo, ombroso, aperto ai temi della modernità, l'artista percorre una strada parallela a quella degli impressionisti, senza condividerne i temi portanti. Ai vasti ambienti naturali o alle vedute ariose dell'Impressionismo, intrisi - generalmente - dalla luce naturale, colta in un istante.- Degas (1834-1917) preferisce ambienti chiusi e visioni ravvicinate del soggetto umano - in particolare, donne e ballerine -, opere che presuppongono un approccio disegnativo

Leggi Articolo »

Come usare i pastelli (a olio e non) con grande efficacia. Analisi, esempi, tutorial e consigli

Su superfici non eccessivamente ampie, si rivelano duttili, malleabili, comodi, specie per chi non ha un atelier o ha necessità di minimi ingombri, di pulizia e di rapida rimozione dei materiali. Il legante dei pastelli, pur in minima parte, è oleoso. Sicché l'effetto finale del prodotto è simile a un dipinto ad olio pur con con una sorta di patina di velluto, che ricorda, anche se vagamente, l'encausto.

Leggi Articolo »

Pastelli secchi – Disegnare come Degas. Qui trovi i materiali da utilizzare

Il pastello ha la necessità, per evitare che il colore possa cadere, nel tempo, di una lievissima opera di fissaggio. E' necessario essere distanti dalla carta sulla quale intendiamo agire ed evitare assolutamente che il fissativo giunga bagnato. Essendo aereiforme, dovremmo calcolare, con una prova con un cartoncino a lato, la migliore distanza, che non può essere data in assoluto, ma che dipende dalla temperatura e dalla presenza di correnti d'aria.

Leggi Articolo »