Press "Enter" to skip to content

Tutto su “iperrealismo”

Eduardo Moctezuma, iperrealista. Tre metri di tela per un accuratissimo paesaggio d’Irlanda. Video

L'oggettività di un iperrealista porta il paesaggio, l'oggetto o il volto da rappresentare a un livello così oggettivo, in gara con la macchina fotografica, da annullare programmaticamente ogni mutamento cromatico che la nostra mente percepisce, rifiutando di affrontare la realtà come il rapporto tra una soggettività emotiva e una totalità cangiante. Per questo potremmo dire che l'iperrealista è l'antipode dell'espressionista, ma pure è distante dall'impressionista che trasferiva l'oggettiva emotività di percezione del colore sulla tela. Eduardo Moctezuma è un ottimo, pazientissimo pittore iperrealista messicano. Qui lo osserviamo, in sintesi, mentre realizza un ampio paesaggio irlandese, con valori cromatici piuttosto uniformi, legati alla nuvolosità. Una scelta precisa anche questa, da parte del pittore, che ha voluto, nella scelta del soggetto paesistico, eliminare le fotografie con i colori più accesi in quanto è nella gamma alta che è più facile identificare la presenza della mano umana, che deve essere scoperta dal visitatore solo in un secondo momento. Una prima occhiata deve ingannare: è una fotografia

Matite iperrealiste: ritratto di donna sotto la doccia. Il video

Venti ore di intenso lavoro hanno portato alla realizzazione di questo disegno iperrealistico che rappresenta il volto di una giovane donna percorso dall'acqua. Come vedremo, il disegnatore utilizza soprattutto la matita, ma non esita a sfumare con il pennello poiché troppo complesso è ricreare un momento che si vuole proporre, con il gioco delle gocce e dei rivoli della doccia sul viso

Roberto Ferri, gli angeli confusi che non sanno distinguere il Bene dal Male. Il video

Il tormento delle bellezza più alta, la sensualità, le tentazioni, il travaso del bene e del male, fortemente liquidi e mescolati, in una società che non sa discernere la dimensione del sacro e correlarla alla luce. Che si precipita nel fondo della propria oscurità, inverando ciò che Leopardi scrisse, riprendendo l'evangelista Giovanni, in esergo a La ginestra. E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce

Come e perchè nasce l'Iperrealismo

L'iperrealismo si configura come una nuova tendenza artistica, in America e in Europa, tra la fine degli anni Novanta e il Duemila. Ciò che differenzia questo genere dal precedente fotorealismo - che si sviluppava, attorno agli anni Settanta-Ottanta - sempre a partire da un'immagine già sintetizzata, che in quel caso era una stampa fotografica - è un sempre maggior incidenza della verità lenticolare, attraverso il modello offerto dalla fotografia elettronica ad alta risoluzione

Dascanio, 850 ore di lavoro con la matita per questa opera

Il progetto dell’opera, realizzata per Lyra – una nota casa produttrice di matite d'alta qualità – è partito dalla ripresa dal vero, con la modella, che in questo filmato, commenta il lavoro. In modo sorprendente, Dascanio opera sulle tonalità dei grigi e sulle trasparenze, in grado di restituire i ricami e la trama del body, in un brano artistico di assoluto virtuosismo. Ciò che appare è la sua capacità, attraverso, toni e semitoni, di evocare un’immagine reale, che perde la colorazione del nero, per diventare pelle pulsante e stoffa raffinata

Dipingere una natura morta – Tanti tutorial

Per insegnarvi a dipingere nature morte di grande livello qualitativo, abbiamo selezionato il meglio, in questo campo, proponendovi tutorial di grandissima qualità che vi permetteranno di giungere, in breve tempo, a un'ottima qualità esecutiva, con un'ampia gamma di scelta.
SFOGLIA LE ALTRE LEZIONI GRATUITE, CLICCANDO SUI NUMERI PROGRESSIVI, QUI SOTTO

Un vero uovo al tegamino o un disegno? I sortilegi del disegnatore Barenghi. Il video

Dotato di una tecnica di disegno-pittura di notevole livello, Marcello Barenghi stupisce lo spettatore con saggi di tromp l'oeil, dettagliati fino ad ingannare, realmente l'occhio. La rapidità del video non deve indurre a facili conclusioni rispetto all'applicazione che queste realizzazioni richiedono. Tempo, pazienza, pulizia del tavolo, ordine estremo tra i "ferri del mestiere" e doti naturali, più tanto esercizio. Non dobbiamo, insomma, provare sconforto e senso di incapacità di fronte a questo gioioso e lieve modo di procedere