Tag Archivi: La fellatio nell’arte

Disegni e acquerelli erotici ai tempi di Napoleone

In questa raccolta sono riunite incisioni, stampe, cartoline che coprono un periodo che va dalla fine napoleonica del Settecento alla Restaurazione. Sono materiali eterogenei, ma liberi, giocosi e gioiosi, che rappresentano la forza rassicurante e liberatore del contatto tra il corpo maschile e quello femminile. La donna è pace. E, nei periodi di guerra, è colei che è certezza che la vita continuerà. Signore e signorine scelte per la rappresentazione sono giovinette apparentemente pudiche, signore distinte che cedono al delirio erotico o professioniste del sesso. Ognuno ha la propria inclinazione. Al di là dello sguardo moralistico e del gioco divertente, osserviamo le immagini guidati da questa considerazione

Leggi Articolo »

Artistiche scene erotiche nelle ceramiche pre-incaiche dei Moche, che “facevano l’amore in modo strano”

Sono almeno cinquecento le ceramiche, conservate in musei pubblici peruviani, che rappresentano motivi erotici e sessuali sviluppati dalla civiltà pre-incaica dei Moche, una popolazione vissuta nel nord del Paese,in un periodo tra il I secolo ed il VII secolo D.C., che corrisponde, sulla linea del tempo europeo all'epoca dell'impero romano, del suo declino e dello sviluppo della civiltà longobarda. Buona parte di questo lavori decora elagnti bottiglie di terracotta, caratterizzzate dall'anello circolare, sulle quali appare un'adorazione nei confronti dei prodigi del pene e delle sue capacità fecondative. Pene che si collega all'acqua e al potere fecondante della pioggia

Leggi Articolo »

Grand Hotel Budapest, dipinti degli anni Trenta raccontano cosa avveniva dietro le quinte

Il fascino signorile, distaccato della "personalità" dei Grand Hotel, quella distanza che appare assoluta dalle cose ordinarie del mondo, nascondeva, specie negli anni Trenta, l'esplosione, dietro le quinte di passioni assolute. Nel film Grand Hotel Budapest, l'attività consolatoria che il direttore esercitava nei confronti di un esercito di signore e gli strani ritmi di vita d un grande edificio all'apparenza immoto, hanno aperto uno squarcio poetico su questi luoghi. Ma già negli anni Trenta, epoca del massimo fulgore di queste gigantesche raffinate, c'era chi coglieva pittoricamente e disegnativamente tanti vizi privati dietro pubbliche virtù

Leggi Articolo »

1910. Nei disegni di Leporini l’Eros in vacanza lavora il doppio: pic-nic, passeggiate, gite e tanto sesso

Fameni Leporini è uno di quei nomi misteriosi di pittori che si legano al mondo dell'illustrazione, cercando una copertura rispetto all'attività principale. Di lui si dice che sia nato a Parigi nel 1888. Si è invece certi del fatto che è stato l'autore delle immagini per gli scritti del marchese de Sade e che ha prodotto una serie di disegni eroticamente espliciti, diversi dei quali legati all'eros all'aria aperta, durante le vacanze, la villeggiatura, lo sport. Fatto nuovo, dovremmo dire, perchè è proprio negli anni in cui l'artista nasce che tutti si scoprono salutisti, sportivi, amanti del sole e della luce.

Leggi Articolo »

1926. Nei disegni erotici di Rojan la storia di Radiguet, il 14enne che seduceva donne adulte. Il Diavolo in corpo

Quindi nel 1919, si era legato alla pittrice pittrice Irène Lagut, poi con Bronia Perlmutter, mannequin alla casa di moda Poiret e futura moglie de René Clair. Radiguet aveva frequentato, e non si sa quanto in maniera platonica o carnale, Valentine Hugo, Thora de Dardel, Marcelle Meyer, Mary Beerbohm, et Bolette Natanson, senza contare Eugénie Cocteau, la madre di Jean, Misia Sert e Coco Chanel. Questo lungo elenco getta una luce particolare sulla necessità drammatica di consumare ogni esperienza, con una rapidità tale che sembra incarnare il mito della sessualità eversiva e presagire una morte vicina, che sarebbe effettivamente avvenuta il 12 dicembre 1923, a causa di una febbre tifoide

Leggi Articolo »

Tom Poulton, disegni erotici che sfondano ogni pudore

Egli produsse centinaia e centinaia di fogli con disegni straordinari sotto il profilo tecnico, ma dal soggetto improponibile. Poulton temeva che quei disegni potessero portarlo in tribunale nel caso uno di essi fosse circolato o se la polizia avesse perquisito la sua abitazione. Era entrato in tali particolari, abbandonando ogni pudore. che non avrebbe mai potuto giustificarsi dicendo che erano tavole scientifiche

Leggi Articolo »

Loïc Dubigeon, opere iperrealiste di sesso

i rilievo le sue illustrazioni per "Histoire d'O" e il lavoro svolto nel capo del disegno erotico. In questo settore il maestro si distingue per un iperrealismo che giunge ad osservare la realtà nella più profonda crudezza degli atti. Molte le scene ravvicinate in cui sono esclusivamente inquadrati vulva, pene, l'area perineale, eiaculazioni, fellatio, rapporti sodomitici tra uomo e donna, nonché numerose scene di sadomasochismo, giarrettiere, indumenti fetish e fruste che si abbattono sul complice corpo femminile, lasciando numerosi segni in rilievo.

Leggi Articolo »

I disegni erotici di Verlaine, il piacere di “mangiare” ed “essere mangiati”. Video

Nel rapporto tra rappresentazione artistica e costume, va rilevato, attraverso Denis Verlaine, il sostanziale mutamento dell'eros femminile, dopo la caduta progressiva dei tabù e il raggiungimento della parità dei sessi. Verlaine si rivela tra i più attenti osservatori degli atteggiamenti femminili nei confronti del sesso maschile, oggetto di divertita curiosità, di possesso e di una sorta di desiderio antropofago di introiezione. Soprattutto per quanto concerne questo particolare dell'eros si rivela, in assoluto, tra i disegnatori più efficaci e sensuali, in grado di leggere al di là delle palpebre chiuse delle sue modelle, un incanto sublime.

Leggi Articolo »

Félicien Rops, disegni erotici

Félicien Joseph Victor Rops (1833-1898) è stato un pittore, incisore e disegnatore belga, che ha interpretato, talvolta con senso angosciante, talora con dirompente carica eversiva la sessualità come arma dell'ordinaria, quotidiana follia. Divenuto amico di Baudelaire, Rops respirò il mondo di valori ribaltati proposto dal poeta francese; valori di verità contro la superficiale copertura etica del borghese; per questo egli recupera in modo prepotente il supremo fleur du mal, la vagina, misurando le cadute del mondo al cospetto di essa

Leggi Articolo »

Jean Cocteau pittore – Disegni erotici

Arte erotica, pittura erotica, disegni erotici, erotismo nell’arte, disegni erotici, quadri erotici, stampe erotiche, il sesso nell’arte PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995 ACCEDI GRATUITAMENTE, CLICCANDO SUL LINK, ...

Leggi Articolo »