Tag Archivi: la vagina nell’arte

Milo Moirè – Dopo le uova nella vagina, gira nuda in una mostra. Il video

Nuova, provocatoria e provocante la performance di Milo Moirè, la bella e controversa artista performer di origine svizzera, ma naturalizzata tedesca, già apparsa nuda su autobus, in metropolitana e protagonista di spettacoli che hanno indorridito il pubblico - come quello delle uova nella vagina -. La bella Milo si è presentata nuda al pubblico con il bambino, anch'egli senza abito. La sua bella presenza ha stordito gli spettatori di una mostra di arte antica, allestita al Museo Lwl, nel nord d'ovest della Germania

Leggi Articolo »

Félicien Rops, disegni erotici

Félicien Joseph Victor Rops (1833-1898) è stato un pittore, incisore e disegnatore belga, che ha interpretato, talvolta con senso angosciante, talora con dirompente carica eversiva la sessualità come arma dell'ordinaria, quotidiana follia. Divenuto amico di Baudelaire, Rops respirò il mondo di valori ribaltati proposto dal poeta francese; valori di verità contro la superficiale copertura etica del borghese; per questo egli recupera in modo prepotente il supremo fleur du mal, la vagina, misurando le cadute del mondo al cospetto di essa

Leggi Articolo »

Dalì sex show

Dalla paura ossessiva per il corpo femminile dell’età dell’adolescenza all’ostentazione voyeuristica dell’estrema vecchiaia. La produzione erotica del pittore spagnolo tra psicoanalisi, provocazione e assai meno nobili finalità commerciali

Leggi Articolo »

Disegni erotici cinesi. Le stampe, il video

Ricavate da tavole singole o da illustrazioni librarie, queste incisioni erotiche cinesi sono comprese temporalmente in un periodo che si colloca tra il XVII e il XVIII secolo. Appare subito evidente che esse non tendono a un'esposizione manualistica dell'eros e degli "infiniti modi", per dirla con l'Aretino, ma costituiscono la raffigurazioni di gioia

Leggi Articolo »

I quadri con impronte. Colorare l’area inguine e stampare. Il video

La procedura è semplice. Le ragazze dipingono con acrilico una stoffa, assorbendo il colore sul cuscinetto delle parti intime, che assumono la funzione di timbro, e successivamente imprimono le proprie forme segrete su un foglio o su un rettangolo di tela, sul quale, in precedenza era stato campito un altro colore. Quindi le modelle-pittrici si sdraiano e, con il peso del corpo, trasferiscono la forma al supporto

Leggi Articolo »