Home / News / Tra le sculture della Certosa di Bologna, partendo dalla tomba di Lucio Dalla
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La tomba di Lucio Dalla. nella parte storica della Certosa di Bologna. La silhouette, tratta da una fotografia scattata alle Tremiti, fu usata dal cantautore per la copertina dell'album "DallAmericaCaruso". La scultura è opera di Antonello Paladino

Tra le sculture della Certosa di Bologna, partendo dalla tomba di Lucio Dalla


Il cimitero della Certosa di Bologna, regolamentato sin dal 1801 nella Certosa di San Girolamo a Casara, ospita complessi monumentali di illustri personaggi realizzati da altrettanto illustri artisti. In esso si trovano le tomba del premio Nobel per la letteratura, Giosuè Carducci, dei pittori Giorgio Morandi e Bruno Saetti, del compositore Ottorino Respighi, del direttore d’orchestra Rodolfo Ferrari, il cui ritratto è dello scalpello dello scultore simbolista Leonardo Bistolfi, del linguista Alfredo Trombetti, del pediatra Maurizio Pincherle e di moltissimi altri personaggi di primo piano nell’ambito della cultura e della scienza.

Ma all’interno della Certosa si può percorre, tra i molti itinerari possibili, anche proprio un viaggio del ricordo musicale in cui la tomba di Lucio Dalla, scolpita da Antonello Paladino, su  progetto dell’amico del cantautore, Stefano Cantaroni, raccoglierà, in una cerimonia strettamente privata, le spoglie mortali dell’uomo che con le sue note, le sue melodie e  le sue parole ha cullato le nostre anime, portandoci alla meditazione, all’introspezione, alla gioia e anche al dolore. Una semplice ed essenziale lapide a terra in bronzo, in cui sono cesellate parole tratte dall’ultima strofa di una sua canzone “Cara”: “Buonanotte anima mia, adesso spengo la luce e così sia…”.  Una sagoma stilizzata del cantautore con gli attribuiti che lo caratterizzano maggiormente: bastone, cappello e clarinetto. Una sagoma- ombra, colta con il sole allo Zenit, che si proietta su chi la guarda e guarda chi la osserva, ricavata da una fotografia scattata alle isole Tremiti dall’amico fotografo Luigi Ghirri, la stessa, poi, riportata sulla copertina dell’album “‘DallAmericaCaruso”. Da ultimo una minuscola scultura in bronzo raffigurante un ragno, per rammentare il soprannome del cantautore e un piccolo anello a corona di rosario da cui l’artista non si separava mai. Il giovane scultore originario di Polla nel salernitano ha già dato prova di sé in molte opere, ma ci sembra che in questa sua ultima realizzazione sia stato in grado di far parlare la materia nella sua stessa assoluta sintesi espressiva.


Dalla nostra sinistra: la tomba di Carducci. il sarcofago di Ottorino Respighi e il monumento funebre di Lucio Dalla

Dalla nostra sinistra: la tomba di Carducci. il sarcofago di Ottorino Respighi e il monumento funebre di Lucio Dalla

Lucio Dalla già in vita desiderava trovare riposo nella pace eterna della Certosa e così sarà. A noi non resta che immaginare i melodiosi taciti colloqui che si avvieranno tra Lucio Dalla e i molti artisti della musica che già riposano nel cimitero felsineo. Si pensi al cantante Carlo Broschi detto il Farinelli, al compositore Gioacchino Rossini, nel cui complesso monumentale a lui dedicato dallo scultore carrarese Del Rosso, riposano anche la prima moglie e cantante Isabella Colbran, e il padre di lei Giovanni Colbran, violinista della cappella spagnola. Sempre seguendo un itinerario rossiniano non si può non menzionare il tenore ed amico del compositore pesarese Nicola Kuzmic e la soprano Geltrude Righetti- Giorgi che per prima e magistralmente interpretò il Barbiere di Siviglia. Il nostro viaggio in uno dei più importanti musei a cielo aperto potrebbe continuare sia proseguendo il filone musicale che avviandone di nuovi, ma questo viaggio lo affidiamo a voi, certi che non rimarrete delusi perché ripercorrendo le vestigia del passato si trova la luce e la via per percorrere questo nostro incerto presente.

Il vostro viaggio può già cominciare così, con un collegamento virtuale

http://www.certosadibologna.it/museo_virtuale/museo_virtuale.html

QUI SOTTO PERCORSO TRA LE OPERE D’ARTE DEI CIMITERI MONUMENTALI D’EUROPA

http://www.significantcemeteries.org/

 

SE HAI APPREZZATO QUESTO ARTICOLO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Attenzione! Quando vedrete in cielo questa luce non sarà un Ufo, ma una scultura. Il lancio. Il video

Erotikon, il film cult del 1929. Perchè viene spesso citato? Cosa racconta? Cosa mostra? Il video