Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Trovata in Puglia la tomba di due bambini gemelli del 530 a.C. Furono sepolti uno accanto all’altro. Con corredi doppi e identici

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Sensazionale scoperta durante la campagna archeologica di questi giorni, ad Alezio, un comune italiano di 5 600 abitanti della provincia di Lecce, in Puglia, nell’entroterra di Gallipoli.
Gli archeologi – nel corso dello scavo a Monte d’Elia, condotto dal Laboratorio di Archeologia classica dell’Università del Salento, sotto la direzione dal professor Giovanni Mastronuzzi – hanno portato alla luce, all’interno di una necropoli messapica, i resti di due bambini gemelli, vissuti attorno al 530 a.C., morti probabilmente nello stesso giorno e sepolti nella stessa tomba, uno accanto all’altro, con corredi gemellari, doppi e molto simili.

I Messapi , comunità alla quale i due gemellini appartenevano, erano una tribù proveniente dall’Illiria – corrispondente all’attuale Albania e Montenegro – che, nell’antichità classica, occupava un territorio corrispondente a una parte dell’attuale Salento e che si fusero con altre popolazioni locali.

A giudizio degli archeologi il ritrovamento dei due gemelli costituisce un fatto di rilievo non solo per la condivisione dello spazio tombale e per il corredo speculare dei due piccoli, ma per la presenza di questa e altre tombe infantili in uno spazio cimiteriale di quell’epoca. Le necropoli – città dei morti – erano, in genere- dicono gli archeologi che stanno lavorando ad Alezio – riservate agli adulti, mentre i piccoli defunti venivano sepolti vicino alla casa, anche sotto i pavimenti degli edifici o delle capanne. Il distacco poteva sembrare meno terribile, tenendoli accanto a sé.

blank

Ora la tomba dei due gemelli sarà sottoposta ad ulteriori indagini. Un’altra tomba di bambino, collocata nella stessa necropoli, ha fatto emergere resti di olive che furono messe accanto a lui per il viaggio verso l’Aldilà. Un altro piccolo fu qui sepolto con il proprio sonaglio, un gioco al quale era evidentemente legato.

Durante gli scavi è stata anche identificata una grande piazza cerimoniale attorno alla quale erano disposti gruppi di tombe appartenenti a nuclei di famiglie o clan: era infatti il punto d’arrivo della processione che portava il corpo del defunto dalla sua abitazione al luogo del seppellimento. Interessante il rilievo legato, di fatto, alla ripartizione degli spazi secondo il criterio di suddivisione per “tombe di famiglia“.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!