Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Una moneta veneziana del ‘500 trovata in un campo in Inghilterra. Ecco perché arrivò così lontano

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Una moneta d’argento veneziana del Cinquecento è stata trovata, con altri oggetti antichi, – in queste ore – da Anthony Leonard TitchyKnights Templar Metal Detectingin, in un campo del Galles, durante una perlustrazione finalizzata al recupero di materiale metallico da un campo agricolo.
Il punto in cui è avvenuto il ritrovamento non è distante dal Castello di Bronllys a Talgarth, una cittadina di circa 1.300 abitanti del Galles sud-orientale, al confine con la contea inglese dell’Herefordshire.

blank

blank
Questo tipo di moneta, in numismatica, è conosciuta come Soldino veneziano in argento del Doge Leonardo Loredan (1501-21). Che ci faceva, in un luogo così lontano dalla città lagunare italiana, quello splendido soldino? Presto detto. I soldini veneziani circolarono sul territorio britannico come mezzi penny non ufficiali durante il XV e il XVI secolo.

blank

Queste piccole monete d’argento erano conosciute come ‘galley halfpennies’ ed ebbero un’ampia quanto illegale circolazione, in Inghilterra. Furono portati sul suolo britannico da “uomini di galera” che commerciavano vino e altri beni, e il loro nome potrebbe derivare da Galley Quay in Thames Street, Londra, che si dice fosse il centro della loro distribuzione.

Di fatto i soldini erano molto utili come spiccioli. E preziosi per le classi più povere.
Nel 1402 i Comuni inglesi avevano chiesto al re di fornire penny e farthing per i poveri. Le monete prodotte furono però di scarsa qualità. Pertanto gli inglesi iniziarono a preferire le monetine che giungevano da Venezia. Più volte le autorità britanniche proibirono la circolazione dei soldini veneziani. Ci sono prove, tuttavia, che queste serenissime monete continuarono a circolare almeno fino al 1530. Una di queste è riemersa dal terreno nelle ore scorse.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!