Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Vi siete imbattuti, sulla spiaggia, in queste conchiglie? Erano un tesoro per i nostri antenati. Perchè?

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Il Museo Archeologico Nazionale delle Marche invita i turisti a guardare in spiaggia, dove è possibile vedere, sulla battigia, conchiglie come queste. Sono murici. Base per la preparazione di uno dei coloranti più costosi e più trendy nell’antichità. Con il materiale ricavato da esse era possibile ottenere un colorante rosso, che faceva tanto status symbol. Grazie ad esso si tingevano gli abiti di porpora, un colore intenso che non era ottenibile in altri modi, almeno a livello di qualità cromatica.

“Il colore del potere. Il colore del prestigio. Il colore della ricchezza”. dicono i curatori del Museo Archeologico nazionale delle Marche – In realtà è una sostanza naturale prodotta da una ghiandola di molluschi gasteropodi, caratteristici di bassi fondali marini. Murici come questi…
blank
“… recuperati negli scavi archeologici del Lungomare Vanvitelli, il porto romano di Ancona. Un procedimento laborioso era alla base della produzione di questo colorante.
Raccolta di molte conchiglie, triturazione, macerazione e bollitura dei molluschi in acqua salata, esposizione al sole del liquido giallo fino al viraggio del colore verso il rosso intenso.
Una lavorazione costosa che rende ragione dell’elevato costo della porpora in antico. Ma anche una prerogativa di Ancona che Silio Italico, storico del I secolo d.C., definiva non inferiore alla città fenicia di Sidone nel tingere la lana. Proprio i Fenici, secondo il mito, scoprirono per caso la porpora. Al cane del dio Melqart si colorò la bocca di un rosso brillante, masticando un murice spiaggiato. Guardate cosa si può trovare camminando sulla spiaggia… Sicuramente molte conchiglie. Alcune del tutto particolari”.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!