Home / News / Visitiamo il Castello di Monte Cristo, realizzato da Dumas dopo il successo del romanzo. Il video, la storia
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Visitiamo il Castello di Monte Cristo, realizzato da Dumas dopo il successo del romanzo. Il video, la storia

Al culmine della sua fama nel 1844, dopo il successo di I tre moschettieri e Il conte di Montecristo, Alexandre Dumas cerca di stabilirsi lontano dal rumore incessante della città, in un luogo in cui sarà in grado di trovare abbastanza tranquillità per lavorare e fornire agli editori i suoi manoscritti.  Sedotto dai paesaggi delle rive della Senna, scelse una collina situata sulle pendici del Port-Marly per costruire la sua casa. Vuole un castello rinascimentale – ma l’architetto gli progetta un edificio barocco, come possiamo ben vedere –  costruito di fronte a un castelletto gotico, circondato dall’acqua. Il parco deve essere paesaggistico e decorato con grotte, rocaille e cascate. Il 25 luglio 1847, lo scrittore è appare  nella sua splendida proprietà, tra una folla di amici, ammiratori e curiosi.

Il castello di Monte Cristo è un affascinante edificio con facciate interamente intagliate. La storia, la natura e l’anima dello scrittore sono onnipresenti: motivi floreali, angeli, strumenti musicali e armi affiancano vari animali strani. Sopra ogni finestra del piano terra, Alexandre Dumas ha voluto il ritratto di uno scrittore di ogni epoca. Nel posto d’onore, sopra la porta d’ingresso, una scultura che rappresenta lo stesso Alexandre Dumas sembra accogliere i suoi ospiti. Sul frontone sono sparse le armi dei suoi antenati oltre al suo motto personale “I love who loves me”, “Amo chi mi ama”-Infine, i pinnacoli in cima alle due torrette del castello sono adornati con le iniziali intrecciate dello scrittore.

Il soggiorno moresco
Al primo piano del castello, una stanza ha un carattere speciale: un autentico salotto moresco.
Le pareti sono decorate con sculture e arabeschi finemente intagliati in stucco. Questo lavoro è stato eseguito da artigiani tunisini che lavoravano per il Bey di Tunisi e che lo scrittore ha portato con sé, In Francia

Il castello di If
Il castello neogotico, chiamato da Dumas Castle d’If, è il suo studio. Dumas si chiuse a chiave lì per lunghe ore per scrivere in pace. Questo affascinante castello circondato dall’acqua ha caratteristiche architettoniche insolite. I titoli dei suoi romanzi appaiono infatti sulle facciate del castelletto, accanto a rappresentazioni, scolpite nella pietra, di qualche eroe romanzesco quale Edmond Dantes o Monk Gorenflot .

Il parco
Dumas vuole un parco in stile inglese con alcune delle più belle specie di alberi: larice, abete, quercia, betulla, carpino, tiglio. La topografia del luogo e la presenza di molte fonti consentono una splendida messa in scena del parco. La creazione di stagni, giardini rocciosi e cascate creano l’atmosfera romantica ideale desiderata dallo scrittore.

La vita a Monte Cristo ai tempi di Dumas
Dumas riceve molti ospiti a Monte Cristo. Guida gruppi di amici, di editori, ospita regolarmente le sue conquiste femminili e organizza feste sontuose, pasti gourmet che si è inventato. Lascia la sua porta aperta a chiunque voglia. Molti vivono a spese dello scrittore, approfittando della generosità, della sua ospitalità e della leggendaria generosità.
Anche gli animali vivono in gran numero nella proprietà di Dumas. Cani, gatti ma anche pappagalli, un avvoltoio e scimmie partecipano all’animazione della tenuta.

Quando la realtà raggiunge il sogno
Ma i sogni non durano molto se non vengono ormeggiati a una roccia. Nel 1848, perseguitato dai suoi molti creditori, Dumas deve vendere la sua proprietà, così come tutti i mobili e molti oggetti che aveva installato nella sua casa. Il 22 marzo 1849 Alexandre Dumas cede la proprietà per la modica cifra di 31.000 franchi (oro), mentre gli era costato diverse centinaia di migliaia di franchi.  Alexandre Dumas rimane un po ‘di tempo a Monte Cristo, ma nel 1851, Dumas lascia definitivamente il suo paradiso terrestre per esiliarsi in Belgio.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Piccoli capolavori incisi sul “gratta e vinci”. Il materiale e la tecnica di esecuzione. Il video

“Titus amatissimo”, “Adorato papà”. L’amore in casa Rembrandt e la triste fine della famiglia