Home / 2017 / dicembre / 14

Archivi giornalieri: 14 dicembre 2017

Gentile da Fabriano, quando dipingi la vita come una cosa meravigliosa

Fu delicato cantore del gotico internazionale, interpretandone al meglio i caratteri di eleganza, fantasia di colori e costumi, attenzione alla poesia delle piccole cose e capacità di ricreare atmosfere di sogno. Con una sensibilità e una genialità tali da anticipare molti dei traguardi raggiunti dalla pittura fiamminga, Gentile studiò e riprodusse con esiti straordinari per l’epoca i colori e gli effetti luminosi dell’atmosfera, firmando, non a caso, uno dei primi notturni conosciuti nella storia dell’arte occidentale (l’Adorazione dei magi)

Leggi Articolo »

Paolo Veronese, il pittore della bellezza sovrumana. Il video, le quotazioni

Il Veronese ebbe la sua formazione nella Verona di Giovanni Caroto, Antonio Badile e soprattutto Michele Sanmicheli, per poi trasferirsi e svolgere la parte centrale della sua carriera a Venezia, della cui scena artistica fu uno dei principali protagonisti insieme a Tiziano Vecellio e Jacopo Tintoretto. Guidò un’operosa bottega, assistito, tra gli altri, dal fratello Benedetto e dai figli Carlo e Gabriele, che portarono avanti l’attività dopo la sua morte.

Leggi Articolo »

Conosci la storia e l’uso propagandistico della statua della chimera? Scoprili in un minuto

Com’è noto, il mostro (datato alla fine del V secolo a.C.) appare ferito, la testa caprina sollevata verso un lato (dove doveva trovarsi, forse, in origine, la figura di Bellerofonte, che, secondo il mito, uccise la Chimera in un terribile scontro), mentre si ritrae sulle zampe posteriori, con il corpo in grande tensione che lascia intravedere la muscolatura e le ossa, la bocca spalancata, sofferente. La coda, serpentiforme, fu rinvenuta spezzata e ricreata ex novo nel XVIII secolo. L’iscrizione Tinscvil su di un arto ne indicò, da subito, l’appartenenza etrusca.

Leggi Articolo »