Home / News / Angiolo D’Andrea – Chi era costui? Pordenone lo svela
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Angiolo D’Andrea – Chi era costui? Pordenone lo svela

d'andrea1
di Claudio A. Barzaghi

 

L’esistenza di tanti piccoli Musei e di altrettante Gallerie d’Arte disseminate in lungo e in largo sul territorio nazionale, non è sempre chiara né condivisibile, ma è altresì evidente che molte di queste realtà assolvono una funzione meritoria e preziosa rimpicciolendo le maglie della rete, consentendo, così, di acchiappare anche i pesci più piccoli. È certamente il caso della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Armando Pizzinato” di Pordenone che con la mostra attualmente in corso, Angiolo D’Andrea 1880-1942, centra perfettamente l’obiettivo della pesca miracolosa.

La mostra – il cui sottotitolo “la riscoperta di un maestro tra simbolismo e novecento” già spiega tutto efficacemente e si fregia della impeccabile cura di Luciano Caramel e del contributo della Fondazione Bracco – è un riuscito esempio di esposizione che s’inserisce in quel ritorno di fiamma di studi e interesse che coinvolge, ormai da un po’ di tempo a questa parte, i trascurati esponenti del simbolismo e del divisionismo di casa nostra.

Angiolo D’Andrea, infatti, è buon esempio di pittore a torto e a lungo dimenticato che ritorna grazie alla passione e alla costanza di alcuni. Friulano di Rauscedo, dopo una lunga collaborazione in veste di illustratore (dal 1900 al 1905) con la rivista “Arte italiana decorativa e industriale” diretta da Camillo Boito, nel 1906 si trasferisce definitivamente a Milano. Qui inizia la sua carriera di pittore che ha, sotto molti punti di vista, della stupefacente perché in definitiva autodidatta, e ciononostante in grado di esprimersi in modo eccellente.

L’esposizione, articolata in modo da documentare i numerosi ambiti espressivi: “Lo Spirituale nel Naturale”, “La figura femminile. La Maternità. L’eros”, “Natura e paesaggio”, ecc.; rivela in sintesi un artista eclettico sul piano dei generi e dotato di solido gusto estetico nonché di appropriato uso del colore: perfettamente a proprio agio con la figura umana e il paesaggio, debole soltanto, ci è parso, nei confronti della natura morta un po’ superflua e manierata.

Coinvolto nel primo conflitto mondiale, avrà negli anni ’10 e ’20 il suo momento aureo, poi la morte nel 1942 e la lunga eclissi fino a oggi.
d'andrea

Efficienza della struttura e gentilezza del personale meriterebbero da soli un viaggio, ma se sul piatto si aggiunge anche la ricca mostra (120 opere) innegabilmente riuscita, allora il viaggio diventa d’obbligo. L’ingresso a soli 3 euro include anche la visita alla collezione permanente.

 

Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Armando Pizzinato”

Viale Dante, 33 – Pordenone

La mostra è visitabile fino al 21 settembre: martedì-sabato ore 15,30-19,30, domenica ore !0-13 / 15,30-19,30.

 

 

d'andrea1

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Trasparenze e luci fotografiche dell’eros negli acquerelli di Steve Hanks. Il filmato

Schad: Il ritratto “romano” dell’amante, Fornarina del Ventesimo secolo