Home / News / Carola Ducoli, figure gioiose senza peso, pensando a Kandinskij
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Carola Ducoli, figure gioiose senza peso, pensando a Kandinskij

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995 

ducoli grafica-comunicato-1

Mostra personale di Carola Ducoli

Artista vincitrice del Premio Nocivelli V edizione, categoria Giovani Artisti

Curatore: Francesca Anfosso

Sede: 28 Piazza di Pietra | Fine Art Gallery | Piazza di Pietra, 28 Roma

Inaugurazione: venerdì 06 giugno 2014 | ore 18.30
con performance di teatrodanza a cura di Noemi Bresciani
sulle musiche di
 Federico Brancae e Filippo Cuomo Ulloa

Periodo: 07 giugno – 25 luglio 2014
Orari: dal lunedì al sabato, dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00
Info: 06 94539281 | info@28piazzadipietra.com

Venerdì 06 giugno alle ore 18:30 a Roma presso la galleria 28 Piazza di Pietra si inaugura la mostra personale Vasilij Vasil’evič Kandinskij dedicata all’artista vincitrice della categoria Giovani Artisti del Premio Nocivelli 2013, Carola Ducoli.

LA MOSTRA
Nell’istante silenzioso del blu, nella calma del ceruleo, nell’orizzontalità del plumbeo, nella fermezza mobile dello spettro dello smeriglio, nasce una forma.
Viene presa, sospinta da una melodia, trascinata verso l’alto da una diagonale sonoramente muta e, rimanendo appesa al colore e al pensiero risveglia l’istante del moto.
Il momento della partenza, quando la forza da intuito tramuta in atto e scroscia nelle vertebre per uscire dagli occhi. Da questa prima immagine Carola Ducoli comincia a dipingere una narrazione di superfici e guizzi: come una fiammella ha una cornice e un cuore, così le opere rivelano uno spazio e un corpo.
Pause cromatiche nelle quali avviene un istante di mossa rivoluzione.
Qualsiasi sfumatura di colore non è solo portatrice di proprietà fisiche, ma racchiude un racconto sonoro, nervoso e di sensazioni; il passaggio di sole tre tinte può descrivere la genesi, lo svolgimento e la fine della storia di un uomo. Il colore, ovvero luce che riflette differentemente a seconda delle superfici che incontra e che viene di conseguenza avvertita dall’occhio, è in grado di sprigionare reazioni inconsce, far nascere aberrazioni percettive e mutare sensazioni, mescolando fisica e psiche.
Per Kandinskij il pigmento è un’intensa narrazione sensoriale, ne avverte infatti una musicalità, una fisicità, e una direzione, Carola Ducoli ne cerca il movimento.
Nelle opere, infatti, viene mostrata una democratica assemblea di diverse voci che dialogano poeticamente: spazio, corpo e suono.
L’artista immerge un corpo, un’essenza mobile nella radice cromatica pregna del suo portato di significati e spunti, rendendo visibile l’eviscerazione del movimento cromatico, composto da rette, curve e punti.
Nel rumore silenzioso del colore la danzatrice Noemi Bresciani segue un violino inesistente, un contrabbasso lontano o una percussione nascosta, lasciando che gli scatti creino un racconto di viscere e sensazioni.
La pelle accarezza l’ambiente in una pennellata precisa, racchiudendo accenti interni che concludono l’aritmia in una puntualità, e a far vibrare l’istante interviene una nube, o una cascata, o un rotolio pulviscolare che raccoglie il movimento e lo corona.
La figura si alza e danza.
Balla la vastità prona del blu, la tensione svelta del verde, la sospensione del viola, il ricadere profondo del rosso, e l’elettricità del giallo.

Maddalena Oriani

 

IL PREMIO NOCIVELLI
L’Associazione Culturale Techne è stata fondata nel 2009 dalla famiglia di Luigi Nocivelli per dare continuità alla sua passione per la cultura, in particolare nella forma di promozione e diffusione dell’arte contemporanea in Italia.
Con l’Associazione nasce anche il Premio Nocivelli, un concorso d’arte per la promozione di pittura, scultura e fotografia, patrocinato dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Brescia e dai Comuni di Brescia e di Verolanuova (BS), quest’ultimo sede ospitante delle premiazioni del concorso.
Con il Premio Nocivelli l’Associazione Culturale Techne vuole sostenere e diffondere, a maggior ragione in questi momenti di grande crisi economica ma soprattutto – ci sembra – spirituale, l’importanza dei tanti linguaggi di cui siano portatori e che aiutano a veder oltre la dimensione materiale ed immediata. E il linguaggio dell’arte è un modo di comunicare che apre, scuote, ci trasforma e ci rinfranca, ci fa sognare e sperare, ci fa vivere oltre il nostro io, ci unisce e ci divide, sempre nel rispetto di ciascuno, delle individualità e delle somiglianze.
Il Premio Nocivelli è ormai alla sesta edizione, dimostrando con ciò di credere nell’arte e negli artisti e di voler continuare a promuoverli. Anche perché, come ha detto la presidente dell’Associazione Culturale Techne Maddalena Nocivelli, “il linguaggio estetico è un linguaggio libero e consapevole. E oggi, specialmente oggi, abbiamo bisogno di libertà, di comprensione, di consapevolezza e condivisione.”

L’iscrizione della VI edizione del Premio Nocivelli terminerà il 15 luglio 2014.

 

IL LINK DIRETTO AL SITO DEL PREMIO NOCIVELLO, PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

http://www.premionocivelli.it/home.pag
Premio Nocivelli Associazione Culturale Techne
Maddalena Nocivelli

Organizzazione Barbara Bongetta
T. +39 030 7776718 | F. +39 030 2582665
segreteria@premionocivelli.it
www.premionocivelli.it

 

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)