Home / Come guadagnare con l’arte

Come guadagnare con l’arte

L’ex marito di Cicciolina, Jeff Koons, è l’artista più pagato al mondo

Le sue opere percorrono la linea del kitsch quotidiano e sono specchio della banalità e degli eccessi dei gusti consumistici. Gli americani della upper class hanno trasformato le sue opere in un oggetti di culto. Ha realizzato, tra l'altro, una scultura di cera per la copertina di Lady Gaga. Nel 1991 Koons sposò Ilona Staller, Cicciolina, dalla quale ebbe un figlio l'anno successivo che coincidette anche con la data di separazione. Le performance erotiche dei due furono trasformate in immagini-opera.

Leggi Articolo »

GUADAGNARE DA CASA – Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit

Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse cinquanta aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti. PER ENTRARE CLICCA SULLA FOTO

Leggi Articolo »

Comprare e vendere: i 10 fattori che determinano il valore dell’arte

Ci sono vari importanti fattori da considerare nella valutazione di un’opera d’arte. Per essere più chiari, stiamo parlando del valore monetario, di mercato, dell’arte. Il valore emotivo e il significato culturale sono sicuramente importanti, ma nel fluido mercato dell’arte influiscono poco e niente sul valore in senso stretto. Per darti un’idea di ciò che cercano gli esperti durante una valutazione, il team di esperti d’arte dedicato di Catawiki ha condiviso con noi alcuni dei fattori chiave che determinano il valore dell’arte.

Leggi Articolo »

Chi ha visto quel Moretto? I capolavori da cercare nelle vecchie soffitte

Chissà quante volte si è fantasticato di frugare in soffitta e ritrovarsi fra le mani il dipinto di un grande maestro. E se il quadro appeso nel salotto buono di famiglia fosse un’opera autentica di un pittore del Cinquecento come Alessandro Bonvicino, detto il Moretto? A giudicare dal numero di dipinti ascrivibili al noto pittore, la cui collocazione risulta attualmente ignota, possiamo se non altro continuare a cercare (e a sperare...)

Leggi Articolo »

Le mille opere disperse di Vincent Van Gogh. Cercatele! Come? Nell’articolo

La lettura e l'analisi di tutte le lettere che Vincent inviò al fratello Theo Van Gogh consentono di conoscere l'esistenza di quadri e disegni del grande maestro che sono andati perduti. Non solo per cataclismi, come la guerra, ma per la superficialità con la quale le opere di Van Gogh furono valutate dai contemporanei, incapaci di comprendere la grandezza del pittore. Ma i dipinti furono gettati? Tutti, è impossibile. Così è lecito supporre che qualche inedito possa tornare alla luce. La ricostruzione dei materiali perduti

Leggi Articolo »

Quadri bocciati nel passato possono essere autentici. La Bbc e un’opera di Constable

Spesso si tratta di attendere tempi nuovi. Ciò che in passato è stato bocciato, come un dipinto non autografo di un grande maestro, può subire un processo di revisione e tornare a condividere una paternità divenuta certa. A ciò contribuiscono le nuove tecnologie - in piccola parte - ma pure una più ampia diffusione delle immagini che consentono l'osservazione da parte di un massimo numero di esperti. Espungere un quadro è troppo facile, come avallarlo, senza approfondimenti. Certo è il fatto che le Fondazioni compiono un reato, chiedendo che un'opera che esse non intendono attribuire all'artista di cui si occupano, venga distrutto. Un'opera può essere condannata all'ergastolo, ma non alla "pena di morte" perchè possono emergere prove in grado di ribaltare una sentenza infausta

Leggi Articolo »

Le 600 copertine dei dischi dipinte o disegnate dai grandi autori, Warhol compreso. Quali sono, come trovarle

Nel secondo dopoguerra un numero sempre maggiore di artisti, in virtù della convergenza tra le arti avviata all'inizio del Novecento, lavorò per creare le copertine a dischi, Lp o singoli, prodotti da cantanti, complessi e cantautori che si ponevano su una linea di rottura della tradizione. Andy Warhol, che aveva un passato da grafico e che, in fondo, avrebbe sviluppato la propria attività artista in modo parallelo rispetto alle evidenze di quel mercato, fu tra i principali interpreti, sotto il profilo qualitativo, di questo fenomeno come risulta dal pregevole libro Art Record Covers, che celebra, appunto, l'unione di artisti, fotografi e musicisti dal 1955 a oggi. Una buona abitudine, interrotta,in buona parte, ora, dal diretto recupero on line dei tracciati musicali stessi, senza confezione

Leggi Articolo »

I falsi nell’arte contemporanea e del Novecento. Le tecniche più diffuse, come premunirsi

Per quanto tutto risulti falsificabile, è da notare il fatto che, per le opere contemporanee, si tendono a considerare di rilievo dirimente i passaggi di proprietà e, soprattutto, se esiste, una prova di vendita dal gallerista del pittore o dal pittore stesso al primo cliente. Passaporto facilitato per quei dipinti che vennero acquistati dal primo proprietario nel corso di una mostra dotata di un catalogo nel quale appaia l'opera in questione e risulti una ricevuta di vendita di quell'opera stessa. I CAPITOLI DI "COME GUADAGNARE CON L'ARTE" PROSEGUONO NELLE PAGINE SUCCESSIVE, ALLE QUALI SI ACCEDE CLICCANDO SUI NUMERI PROGRESSIVI, POCO QUI SOTTO.

Leggi Articolo »