Home / tecniche d’arte (pagina 5)

tecniche d’arte

Come i cinesi producono sorprendenti sculture di carta. Il breve filmato esplicativo

L'artigianato cinese, oggi trasformato in un'industria possente, ha sempre lavorato sul tema dello stupore. E in questo ambito, l'Oriente ha elaborato sorprese a partire da elementi all'apparenza poco duttili, come un foglio di carta. Nel filmato vedremo come opera una bottega cinese aperta negli Stati Uniti d'America. Il laboratorio produce, da risme di carta - costituite da fogli uniti, come i vecchi moduli continui del computer, ma senza tratteggi punzonati per il distacco - copie di particolari di statue celeberrime, come David di Michelangelo o delle Veneri classiciste. La risma di carta viene scolpita con una fresa - o realizzata con una fresa computerizzata, dopo la lettura di un'immagine 3D - ed ecco il divertente risultato finale. Statue candide, ripassate poi con un foglio di carta vetrata, che si possono aprire come ventagli o lanternine. Cinesi. Appunto a carta

Leggi Articolo »

Dipingere con una lente e con il sole ustionante

La concentrazione dei raggi solari permette a Stefano Marangon di provocare bruciature controllate su tavolette di legno e di realizzare mappe cosmiche, impronte o tracce mistiche, secondo una concezione sciamanica del mondo. Ecco il video. Le lenti seguono generalmente un disegno preparatorio steso sul supporto e le mani allenate di Marangon conducono in modo molto preciso quel fascio di raggi, condensato e "tagliente" , lungo le silhouette, provocando bruciature più o meno intense, giungendo persino a controllare le fiamme o espandendo più rapidamente i movimenti del medium vitreo per ottenere colorazioni più lievi e diffuse.Le opere ottenute sono soli, mappe astrali, impronte digitali di mani e piedi.

Leggi Articolo »

Come creare una Coca-Cola gommosa che puoi tagliare a fettine

Grande mito della modernità e bevanda che ha conquistato il cuore del mondo, indicando una delle vie per il sogno americano e la supremazia ideologica degli Stati Uniti, la Coca Cola è un prodotto amatissimo in tutto il mondo. Non per nulla gli artisti pop - prima di tutti, Andy Warhol - hanno lavorato proponendo l'immagine della celeberrima bottiglia, colpendo così l'immaginario popolare e collocando il prodotto, attraverso il gesto artistico, in un luogo alto, riservato agli Dei. Ora anche i rahazzi lavorano sul concetto.Tra i più seguiti e ammirati filmati di Youtube, s'annovera quello dedicato alla tecnica - semplice e casalinga - che consente di ottenere una "bottiglia" gommosa, piena di liquido elastico. Ecco come si fa

Leggi Articolo »

Le rifrazioni infinite e sorprendenti delle sculture di vetro a freddo di Jack Storms. Il video

Jack Storms, a 30 anni, frequentò la Plymouth State University, seguendo il corso di laurea in arte. E' oggi considerato tra i più interessanti artisti optical. Le sue opere non sono ottenute con la colorazione del vetro, che viene lavorato a freddo,ma dai fenomeni della luce che transita attraverso figure prismatiche e che, poi, si riflettw, viene potenziata e torna a mescolarsi ad altri fasci luminosi.

Leggi Articolo »

Come dipingeva Renato Guttuso, i segreti tecnici del suo atelier. Analisi e video

Egli, in precedenza, ha preparato, stemperandolo con abbondante essenza di trementina, un colore bruno - marrone scuro, più una piccola parte del nero - tenendo l'impasto piuttosto liquido, a livello di emulsione, per raggiungere, senza il rischio di colature, la fluidità del movimento, come se utillizzasse china. Il contorno è già in grado di esprimere il realismo didadascalico del maestro. Successivamente egli non inteviene con impasti di colori, riempiendo di colore la forma. Cambiando pennello, lo vediamo intento a tracciare altre linee cromatiche - dello stesso rosso - individuando nel soggetto da rappresentare qualcosa di topograficamente simile alle isoipse topografiche

Leggi Articolo »

I collage metafisici e neo-surrealisti di Igor Skaletsky

Igor Skaletsky (1978, Voronezh Russia) è un artista che ha prodotto, nell'abito della storia del collage, opere significative, ricche di citazioni e di cortocircuiti, nate da una visione onirica della realtà che svela le strutture interne e contribuisce a rimettere in gioco una revisione dei pregiudizi ottici, che divengono pregiudizi tout court. Partiicolarità del collage di Skaletsky è il fatto che egli non utilizza brandelli minuti di carta, ma blocchi di immagini che adegua e compone con notevoli risultati.

Leggi Articolo »

Come e perchè nasce l’Iperrealismo

L'iperrealismo si configura come una nuova tendenza artistica, in America e in Europa, tra la fine degli anni Novanta e il Duemila. Ciò che differenzia questo genere dal precedente fotorealismo - che si sviluppava, attorno agli anni Settanta-Ottanta - sempre a partire da un'immagine già sintetizzata, che in quel caso era una stampa fotografica - è un sempre maggior incidenza della verità lenticolare, attraverso il modello offerto dalla fotografia elettronica ad alta risoluzione

Leggi Articolo »

Un aereo che vola sul foglio. Ecco il trucco per questa splendida illusione ottica

La prospettiva e la rappresentazione della realtà, in pittura, secondo un'aderenza al reale, svilupparono, nel tempo l'elaborazione di divertenti inganni ottici. Oggi li percepiamo come tali, ma un tempo essi erano finalizzati, ad esempio, a rendere più ampie e grandiose le chiese o a conferire, prima dell'avvento della fotografia, una verità rappresentativa altrimenti impossibile. Un inganno ottico per rendere più acuta e veritiera la realtà raffigurata. Come per questo aeroplano. Un semplice disegno, che non solo diventa tridimensionale, ma proietta tra sè e la parte inferiore del foglio un vuoto verticale sorprendente

Leggi Articolo »

L’organo marino suonato dalle onde a Zara. Sentite qui 30 secondi di concerto

Nella notte il suono lontano di un organo si diffonde nell'aria portato dal vento. E' una musica soprannaturale, che unisce istanti di armonia a imprevisti e imprevedibili salti nella dissonanza. E' il mare-organista ad agire, con le onde, sui tubi dell'organo marino, scultura sonora a gradini realizzata nel 2005 dall'architetto Nikola Bašić, nel punto a nord est della banchina che circonda il centro storico di Zara, città dalmata appartenente alla Croazia, che si affaccia sull'Adriatico, popolata da 75mila abitanti. L'organo si basa sul principio dello spostamento d'aria provocato dalle onde che entrano alla base del monumento

Leggi Articolo »