Home / News / La Francia sposta quadri del Louvre e fa rinascere zona mineraria
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L'opera di Delacroix, un'icona per la Francia, è ora a Lens
L'opera di Delacroix, un'icona per la Francia, è ora a Lens

La Francia sposta quadri del Louvre e fa rinascere zona mineraria

Quattrocentomila visitatori in quattro mesi, da dicembre scorso ad aprile. L’obiettivo dei 700mila visitatori all’anno sarà superato e forse anche ampiamente, per la succursale del Louvre, a Lens. Mancano due mesi al bilancio, ma le prospettive sono già felicemente definite Un’operazione culturale, sociale, economica di grande rilievo – che in Italia non sarebbe stata mai possibile, perché viviamo in un Paese di alte conflittualità e di burocrazie impossibili, anche sotto il profilo dei Beni culturali – che ha permesso di trasferire parte delle opere splendide e importantissime dei depositi del museo parigino, accanto a qualche pezzo da novanta, come ” Libertà che guida il popolo ” ( 1831) di Eugène Delacroix, nella sede decentrata, in una zona mineraria depressa.

LOUVRE

 

Questo museo è ” un meraviglioso gioiello, ” afferma con entusiasmo il vice sindaco di Lens,  Guy Delcourt . ” Ci permetterà di uscire dall’immagine di zona mineraria, oscura, triste, inaccogliente. “Sappiamo che un museo non fa primavera . Ma i risultati già si vedono in questa città di 35.000 abitanti , devastata dalla guerra e  dell’ industrializzazione” dice Daniel Percheron , il presidente del Consiglio regionale Nord-Pas – de – Calais. Esteticamente la scommessa è già vinta. Splendido il Museo di vetro e alluminio lucido, progettato dall’agenzia giapponese Sanaa. In totale l’edificio ha 28.000 metri quadrati di superficie  di cui 7000 di spazio espositivo:


Il Louvre non ha scelto una linea italiana, sempre timorosa e sparagnina. Non ha esitato a inviare una serie di capolavori , tra cui ” Baldassarre Castiglione ” Raffaello “, Louis – François Bertin di  Ingres ” o ” La Madeleine ” di Georges de La Tour. Il prestito di questi quadri di prima fila, durerà un anno. Poi ne arriveranno altri.  Il museo del Louvre-Lens dedica un ottimo spazio alla nostra cultura, e, una delle sue sezioni  spiega come capire la nascita del Rinascimento tra Italia e Fiandre

Una bella copertina , splendide opere : il Louvre -Lens ha grandi ambizioni . “Ci aspettiamo un’affluenza di 700.000 visitatori nel suo primo anno e 500.000 l’anno successivo “, ha detto Xavier Dectot ,direttore del museo .

Situato a un’ora da Parigi in TGV , la città è al centro della zona mineraria , nei pressi di Lille e dal Belgio . La Gran Bretagna non è lontana

 

“ Il Louvre -Lens è una cellula staminale che cambierà il DNA della nostra regione”

Ma c’è ancora molto lavoro da fare. Il centro di Lens , in fase di ristrutturazione , offrirà, all’inizio soltanto tre alberghi . Per rivitalizzare la città , con il 16 % di disoccupazione , “è importante non fermarsi all’aspetto turistico “, ha detto Benedetto Brocq , responsabile dello sviluppo economico della zona mineraria . Per lui , l’ idea è quella di godere del cambiamento di immagine causato dal Louvre -Lens per lanciare canali posti di lavoro ” innovativi “, in base alla ” economia della conoscenza ” .

Per il Louvre , che ha stabilito un nuovo record di presenze nel 2012 con più di 9 milioni di visitatori ,  l’apertura del museo a Lens rappresenta sia un “momento di ritorno e un momento di rinnovamento “,poiché si rifà ai principi  risalenti alla Rivoluzione francese: un museo deve servire l’intera nazione e non solo una istituzione parigina”.

 

NEL FILMATO, UNA BREVE VISITA AL LOUVRE-LENS

 

ECCO TUTTE LE OPERE DEL LOUVRE-LENS

http://www.louvrelens.fr/liste-oeuvres

 

LA SCHEDA DEL LOUVRE LENS

http://it.wikipedia.org/wiki/Louvre-Lens

SE HAI APPEZZATO L’ARTICOLO E STILE ARTE, VAI AL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

x

Ti potrebbe interessare

collot copertina

I disegni André Collot, ma che pensieri torbidi quelle ragazzine degli anni Quaranta

Pierino da Vinci, 
“Putto della Fontana di Ercole” (particolare), 
Villa Medici di Castello

Pierino da Vinci, nipote di Leonardo, fu il maestro delle fontane