Home / Mostre Extraeuropee / La Madonna di Senigallia sbarca per la prima volta negli USA
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La Madonna di Senigallia sbarca per la prima volta negli USA

La Madonna di Senigallia di Piero della Francesca

La Madonna di Senigallia di Piero della Francesca

Il capolavoro di Piero della Francesca sarà a disposizione delle pupille a stelle e strisce fino al 6 gennaio 2014 al Museum of Fine Art di Boston. La celebre “Madonna di Senigallia” di Piero della  Francesca (1411-1492) verrà infatti esposta per la prima volta negli U.S.A. La mostra è uno dei grandi momenti organizzati nell’ambito delle manifestazioni del 2013, per l’Anno delle Cultura Italiana negli U.S.A. L’evento, reso possibile grazie al prestito della Galleria Nazionale della Marche e alla collaborazione del Comando CC Tutela Patrimonio Culturale, al quale si deve il recupero di questo mirabile capolavoro del Rinascimento italiano, rubato dal palazzo Ducale di Urbino.

“Questo dipinto, profondamente commovente, è stato realizzato da uno dei più grandi gli artisti italiani di tutti i tempi e offrirà ai visitatori del Museo un’esperienza di intensa spiritualità “, ha dichiarato Malcolm Rogers ,direttore del Museum of Fine Art di Boston. “Piero ha creato il suo incredibile capolavoro, la Madonna di Senigallia , nel 1474 . Cinquecento anni dopo, il dipinto era così ambito che è stato rubato. Il  recuperato è stato reso possibile grazie alla diligenza del nuclero di  Carabinieri ‘Art Squad’. Siamo grati per gli sforzi dei Carabinieri e la generosità della Galleria Nazionale delle Marche di portare questo tesoro per gli Stati Uniti ” .

Il Museum of Fine Art di Boston espone, oltre al gioello di Piero della Francesca, anche altri importanti dipinti dell’Italia del 15 ° secolo che forniscono il contesto per la Madonna di Senigallia. Tra questi troviamo: la  Madonna dell’Umiltà  di Giovanni di Paolo , la  Madonna in trono col Bambino e i santi Pietro, Paolo e Giorgio di Beato Angelico e  Madonna con Bambino e San Giovanni Battista di Botticelli.

 

IL FURTO DELLA MADONNA DI SENIGALLIA

Il furto al Palazzo Ducale di Urbino

Il furto al Palazzo Ducale di Urbino

Il furto della Madonna di Senigallia avvenne il 5 febbraio 1975; trafugata insieme ad un’altra opera di Piero della Francesca, La Flagellazione di Cristo, e il ritratto di nobildonna di Raffaello. Il crimine è stato perpetrato al Palazzo Ducale di Urbino, considerato a quei tempi  uno dei musei più sicuri d’Italia . Tuttavia, i ladri hanno approfittato di ponteggi a fianco del Palazzo per irrompere nella galleria, scalando pareti, rompendo finestre e utilizzando chiavi falsificate.

Dopo più di un anno di indagine, la Squadra Arte dei Carabinieri ha ricevuto informazioni da un commerciante d’antiquariato romano che li ha portati alla Svizzera . Fingendosi acquirenti facoltosi hanno messo in scena una finta trattativa con i sospetti. L’incontro non ha avuto luogo , ma i capolavori sono stati trovati in un hotel a Locarno il 23 marzo 1976. Dopo il recupero dei dipinti , quattro persone sono state arrestate in Italia , Germania e Svizzera e i dipinti sono stati restituiti a Urbino il 29 marzo 1976.

Il ritrovamento delle opere

Il ritrovamento delle opere

Il recupero della Madonna di Senigallia è stata una pietra miliare per la Squadra Arte , formata nel 1969 per proteggere il patrimonio artistico in Italia . Parte del Ministero della Cultura , l’unità è stata la prima al mondo dedicata esclusivamente alla lotta contro i furti d’arte e di falsificazione . Ora con 280 ufficiali , la Squadra Art opera in Italia e all’estero con INTERPOL e l’UNESCO per proteggere e trovare le opere rubate . Fin dalla sua istituzione , l’unità ha salvato circa un milione di oggetti archeologici dal mercato nero , recuperato più di 500.000 opere d’ arte e sequestrato quasi 300.000 falsi.

 

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)