Home / News / Laura Knight, la pittrice nominata baronetta per la sua arte. Opere nel video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Laura Knight, la pittrice nominata baronetta per la sua arte. Opere nel video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

a inglese


In verità il titolo che fu concesso alla pittrice Laura Knight (1877-1970), considerata la più importante artista del suo tempo, fu quello di Lady dell’impero. Titolo equipollente a quello di sir? Ce lo diranno gli esperti di onorificenze. Comunque sia, il governo britannico le concesse l’alta decorazione nel 1929, che fu completata, in modo più tecnico, dalla sua cooptazione, come primo membro femminile, alla Royal Academy, nel 1936. Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato per il governo come artista ufficiale e poi è stata inviato ai processi di Norimberga.

Ciò che colpisce, nei suoi dipinti, è una costante preoccupazione per il mondo femminile. E per queste tematiche, può essere inserita sulla linea delle suffragette, che ebbe modo di conoscere durante gli anni della primissima giovinezza. Non nacque a Londra ma nel Derbyshire. Suo padre morì quando lei era una bambina e la sua famiglia ha dovuto affrontare seri problemi economici. Incoraggiata dalla madre a imboccare la strada dell’espressione artistica, nel 1889 venne inviata in Francia per cercare l’opportunità di entrare in uno studio di Parigi, ma ben presto. tra gli altri impedimenti, ebbe a che fare con un impressionismo maturo, con la nascita e lo sviluppo del simbolismo, con il post-impressionismo. Una turbolenza eccessiva per l’artista che preferiva una linea tradizionale. Così ha studiato alla Nottingham School of Art di Charlotte Johnson. Qui incontrò il suo futuro marito, Harold Knight, che sposò nel 1903. Nel 1907 si recò a Cornwall, poi a Lamorna, dove la coppia sarebbe divenuta centrale nella colonia degli artisti del luogo. Laura si era nel frattempo specializzata nella combinazione di paesaggi e figure, modelli nudi e scorci di paesaggio, che provocarono l’indicazione della popolazione locale.

Nel 1919, la coppia si trasferì a Londra. Larua mantenne il suo studio a Lamorna e continuò a tornare per anni.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

x

Ti potrebbe interessare

bodypainting.jpg

Body painting: il video, i tutorial, l’evoluzione

Fortunato Depero, La casa del mago, olio su tela, cm 150 x 260. © Eredi Depero

Depero, il mago che precedette Warhol. Capiscilo subito, poi approfondisci