Home / News / L’intimo? Più dell’arte segna il tempo. 2015 e 2016 donne Charleston. La crisi prosegue
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L’intimo? Più dell’arte segna il tempo. 2015 e 2016 donne Charleston. La crisi prosegue

lingerie 1

Le linee dell’intimo femminile autunno-inverno 2016-2016 segnano il perdurare della crisi e la volontà di una fuga epidermica edonista? Da cosa si evince? Da una questione stilistica. Ciò che emerso dalle sfilate parigine dedicate alla lingerie è, per la nuova stagione che si sta avvicinando a lunghi passi, uno stile Charleston, che sulla linea del tempo si colloca a relativa distanza dal crollo immane provocato dalla guerra mondiale e lo sprofondamento delle borse, con effetto domino. Il periodo del Charleston coincide con una precisa colonna sonora, quella costituita dall’omonima musica americana di derivazione jazzistica – e collegata più direttamente rag time – di andamento veloce e brillante, con ritmo sincopato in 4/4. Fu senza dubbio il più brioso, gaio e rapido ballo dell’epoca moderna.Un’annotazione particolare: il ballo del Charleston non impegnava donne e uomini in coppie chiuse, come avveniva nel passato, ma rimescolava i partner, secondo attrazioni temporanee. Una rapidità, per certi aspetti nevrotica – in America è il periodo di Al Capone e del proibizionismo – che accelera il passo dell’occidente, come presago di un nuovo cataclisma, come quello economico, nel 1929.

lingerie 2

Ma in sei anni cresce spasmodicamente la voglia di vivere. Sono i cosiddetti “anni ruggenti”: le donne accorciano i capelli con tagli “alla maschietta”, indossano cappelli a cloche, si vestono in modo molto sportivo, non tralasciando mai particolari molto femminili e sensuali. E proprio a quel periodo si ispira l’elegante lingerie 2015-2016, secondo le linee dettate da Parigi.
Che esista un possibile rapporto tra abiti femminili e tendenze della macroeconomia – quanto tra arte e sistema di pensiero – non è certo un’ annotazione nuova.

lingerie 3

Venne dimostrato anche da modelli matematici che ponevano in luce un rapporto tra l’accorciamento della gonna e una percezione di benessere nel presente proiettata nel futuro.
E’ la “Hemline Theory”, ovvero la “teoria dell’orlo” che venne proposta negli anni 20 dall’economista James Taylor.
La teoria nasceva dall’idea che, con l’aumento del benessere e la conseguente disponibilità economica, le donne amassero mostrare con orgoglio calze in seta, segno, oltre che di raffinatezza, di ricchezza. Ma Taylor non notò evidentemente che non erano tanto le calze di seta a rappresentare un motore prima nascosto poi evidente, quanto l’esposizione delle gambe. Durante il boom economico degli anni sessanta apparve, infatti la minigonna, legata alla liberazione sessuale della donna. Sotto il profilo antropologico si può affermare che la donna si scopre maggiormente nei periodi di pace e di benessere, rispetto ai periodi più incerti. Come appare, del resto molto logico. E gli anni ruggenti poggiavano su economie in bilico, sull’ondata lunga delle devastazioni della prima guerra mondiale, alle quali si aggiungeva un vasto fenomeno speculativo.
E come leggere, pur con un pizzico di ironia e superficialità, la rievocazione,nell’intimo, delle donne del Charleston? Come una voglia nevrotica di tornare a vivere e a divertirsi in previsione della fine della crisi? Oppure come frenetica consumazione di un piacere che, con sesto senso tutto femminile, presentono che finirà in un nuovo disastro? Per ora osserviamo le linee con tanto piacere e leggerezza. Cogliendo, frusciante, l’attimo. Sperando che non sia una speranza fuggitiva.

lingerie 6

 

lingerie 5

 

 

 

lingerie 8

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Trasparenze e luci fotografiche dell’eros negli acquerelli di Steve Hanks. Il filmato

Schad: Il ritratto “romano” dell’amante, Fornarina del Ventesimo secolo