Home / News / Luna Miscuglio –
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Luna Miscuglio –

Luna Miscuglio, finalista del Premio Nocivelli 2014, esamina la propria opera

LMiscuglio_Madre TerraUNA MISCUGLIO

Indago il mondo interiore, le emozioni, i sogni attraverso i particolari dei corpi: mani di bambini, donne, uomini e visi dove i volumi sono evidenziati dalle ombreggiature e dai contorni fermi, tutto con grande realismo. Un frammento d’uomo racconta dell’uomo. Quello che mi piace è far immaginare, far intuire. Per questo motivo i miei dipinti analizzano i dettagli, quei dettagli che raccontano. Sono frammenti di storia vissuti attraverso un paio di mani o i vessilli sui vestiti, l’atteggiamento, lo sguardo. Tutto ciò che è è dietro a ciò che appare.

LUNA MISCUGLIO – BIOGRAFIA
Luna MiscugliO è nata a Galatina (Le) nel 1984. Si è laureata con 110 e lode a Brera, sezione pittura. Nel 2011 è stata selezionata da Vittorio Sgarbi con i Clandestini, un gruppo di studenti delle accademie, per la 54 esima Biennale di Venezia . Grazie alla Biennale ha conosciuto Blancheart, proprietario della galleria a Milano in Sant’Ambrogio, nella quale ha esposto. Di seguito ha tenuto un’altra personale a Novara. Ha poi partecipato alla Martesana, mostra internazionale dell’arte, a Villa Castelbarco e al Miami River Art Fair a Miami. Nel 2013 un’altra personale a Novara. Nel 2014 è stata presente alla Fiera del Levante, partecipando ad un documentario per la Regione Puglia (La valigia di cartone). Ha partecipato a molti altri eventi collettivi in tutta Italia.

PARTECIPA AL PREMIO NOCIVELLI 2015 PER VALORIZZARE LA TUA OPERA. PER ENTRARE IN CONTATTO CON GIURATI, CRITICI INTERNAZIONALI, COLLEZIONISTI E PER PORRE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE DEI MEDIA SPECIALIZZATI, ATTRAVERSO SERVIZI CRITICI DI ANALISI E APPROFONDIMENTO, IL TUO LAVORO. IMPORTANTI E DI RILIEVO I PREMI PREVISTI, CLICCA SUL LINK QUI SOTTO PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

www.premionocivelli.it/home.pag

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico