Home / News / Nel baldacchino di San Pietro non solo la mano di Bernini / In St. Peter’s canopy not only the hand of Bernini
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Baldacchino-di-San-Pietro

Nel baldacchino di San Pietro non solo la mano di Bernini / In St. Peter’s canopy not only the hand of Bernini

Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, come è risaputo, lavorarono insieme alla costruzione del baldacchino di San Pietro in Vaticano. I documenti conservati nell’archivio inerente alla Fabbrica della basilica ci rivelano che entrambi parteciparono attivamente, e in modo ugualmente importante (senza un netto predominio del primo), alla sua realizzazione.
Non solo Bernini, quindi. Se, infatti, Francesco inizia il lavoro (1621-1630) come scultore e tagliatore di pietre, un ruolo inferiore rispetto a Gian Lorenzo, già nel 1625 lo troviamo promosso, grazie ai suoi meriti, a maestro. C’è un disegno del Bernini del 1631 – in sostituzione di un progetto precedente, datato 1626 -, che ci mostra la decisiva influenza del collega nella realizzazione finale della copertura del baldacchino, e che lo rivela come più di un semplice esecutore. Grazie a lui, infatti, Gian Lorenzo si convinse ad inserire dei piedritti per meglio armonizzare la struttura con la volta.


Da un atto del 1628 risulta inoltre che lo stipendio del Borromini fosse, nonostante tutto, inferiore di cinque volte: da questo fatto nasceranno le liti e la discordia tra i due che ancora oggi vengono ricordate.

 

This article has been traslated by http://translate.google.it/

Gian Lorenzo Bernini and Francesco Borromini, as is well known, worked together to build the canopy of St. Peter’s in the Vatican. The documents preserved in the archive inherent in the Factory of the basilica reveal that both actively participated, and in an equally important (without a clear dominance of the first), to its realization.
Not only Bernini, then. If, in fact, Francis begins work (1621-1630) as a sculptor and stonemason, a role less than Gian Lorenzo, already in 1625 we find him promoted, by its merits, to master. There is a design by Bernini in 1631 – to replace a previous project, dated 1626 – which shows us the decisive influence of his colleague in the final realization of the canopy cover, which reveals him as more than just a performer. Thanks to him, in fact, Gian Lorenzo was persuaded to enter the piers to better harmonize the structure with time.
By an act of 1628 also shows that the salary of Borromini was, after all, less than five times: from this fact will arise quarrels and discord between the two which are still remembered.

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)