Home / Corso di pittura on line gratis / Pasta di mais – Come realizzare in casa o a scuola sculture in “ceramica fredda”
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Pasta di mais – Come realizzare in casa o a scuola sculture in “ceramica fredda”

 

Una realizzazione, con pasta di mais, compiuta da Carmen Mele

Una realizzazione, con pasta di mais, compiuta da Carmen Mele. Sotto: un lavoro policromo della stessa autrice

Dopo anni dominati, nella piccola decorazione, dalla pasta di sale, sempre più operatori didattici e produttori di piccoli oggetti-sculture si stanno indirizzando verso la pasta di mais che presenta caratteristiche di particolare finezza, così da sembrare, a un primo sguardo, raffinata porcellana, soprattutto se realizzata in bianco. La pasta di mais per modellazione può essere realizzata in casa con ingredienti che abbiamo già nella dispensa o che sono immediatamente reperibili al supermercato o in un negozio di alimentari. Ciò che è estremamente comodo è il fatto che il modellato, che si presenta molto liscio, viene lasciato essiccare e pertanto non necessita di un passaggio al forno. La pasta base può essere colorata già nell’impasto – come fosse Pongo – con l’aggiunta di pigmento o, più semplicemente di tempere, durante la fase di impastatura.
nbsp;

pecorelle

 

 

Gli ingredienti base, peer una versione semplificata, sarebbero questi:

250 gr. amido di mais
250 gr. vinavil
2 cucchiai di paraffina
2 cucchiai di succo di limone

Oppure seguire quelli indicati nel video

 

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti