Home / Aneddoti sull'arte / Perchè erano così lunghi i capelli delle preraffaellite e delle nostre quadrisavole?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Perchè erano così lunghi i capelli delle preraffaellite e delle nostre quadrisavole?

a capelli copertina 2
Due giovani donne con lunga capigliatura e una modella preraffaellita, ritratta da Millais

Non era soltanto il meccanismo deformante di un’accesa fantasia, quella dei pittori preraffaelliti, che assegnavano ai propri personaggi femminili, reali e immaginari che fossero, una capigliatura lunghissima. La lunghezza dei capelli delle donne aumentò, nell’Ottocento, sotto influsso del Romanticismo, che aveva recuperato atmosfere medievali. Drammi, poesie e leggende medievali celebrano i lunghi capelli delle donne. Successivamente anche le rappresentazioni di “Romeo e Giulietta” di Shakespeare – con allestimenti in cui l’attrice protagonista gettava dal balcone la treccia all’amato – contribuirono alla diffusione del “lungo”, quanto le statue e i quadri di Maria Maddalena, che spesso appare nuda, ma coperta da una chioma che diviene un mantello. Alla tendenza contribuì anche, nell’epoca, la grande circolazione della storia di lady Godiva, che, nel Medioevo, per chiedere al marito l’abbassamento delle gabelle che colpivano il popolo, aveva attraversato nuda, a cavallo, seppur parzialmente coperta dalla propria chioma, la piazza, mentre nelle vie era in corso il mercato. I capelli molto lunghi – oltre ad attrarre l’attenzione e ad essere uno strumento di seduzione erotica – segnalavano l’aggiornamento delle giovani donne al clima romantico e alle avvisaglie del Decadentismo, ma soprattutto costituivano uno status symbol fortissimo. Solo le ragazze delle classe dominanti potevano permettersi di mantenere una capigliatura così lunga – che avrebbe impedito qualsiasi lavoro manuale – e ben curata. D’altro canto possiamo osservare, nello stesso periodo, un allungamento delle chiome anche tra i giovani maschi – nobili, artisti o intellettuali che fossero – con capelli che scendevano fino alle spalle, alla nazzarena. Il capello lungo diveniva, allora, lungo e naturale – se escludiamo il lavoro del ferro caldo per creare le ondulazioni, sulle chiome femminili – anche strumento di contestazione dei vecchi modelli.

 

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK.
ISCRIVITI GRATUITAMENTE ORA
E SENZA ALCUN IMPEGNO.
VENDI QUANDO VUOI

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Lev Tchistovsky, masturbazione e tumide orchidee. Nel video, le opere

Van Gogh, gli esordi – Come disegnava e dipingeva da ragazzo