Home / News / Ricci ribelli, vite da romanzo
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Ricci ribelli, vite da romanzo


Sebastiano e Marco, zio e nipote, furono segnati da un analogo destino di genio e sregolatezza, tra stupri e omicidi, condanne a morte e forzosi esili

Marco Ricci (1676-1730), impareggiabile vedutista e paesaggista, è giustamente ritenuto un estroso innovatore dell’arte veneta, precursore di Canaletto – che ne interiorizzò la poetica con soluzioni inizialmente analoghe – e di Francesco Guardi, che arrivò addirittura a ricalcarne le immagini.

Ma la storia insegna che molto spesso al genio si accompagna la sregolatezza. A confermare che il binomio non costituisce un mero stereotipo, la boccaccesca biografia del pittore, la cui passionalità sfociò nel privato in comportamenti intemperanti e violenti. Un Dr Jekyll e Mr Hyde dell’arte, insomma.

Le fonti offrono un quadro piuttosto fosco del carattere di Marco, come attesta il ricordo del Temanza: “In sul bollor degli anni suoi era uomo rissoso e dato alla cattiva vita, né si vergognava di frammischiarsi nella taverna alla vile plebaglia”. E la sua carriera fu certamente segnata, nel bene e nel male, da questa personalità irascibile. Egli infatti “si chiamò offeso una notte, stando nella taverna, di certe parole dettele da un gondoliere, onde prese un boccale e lo spezzò sul capo a quell’infelice e lo uccise. Per lo che suo zio (il grande Sebastiano, ndr) lo mandò a Spalato in Dalmazia, e lo raccomandò ad un valente pittore paesista, sotto il quale apprese molto. Stette colà circa quattro anni e poi ritornò a Venezia avendo suo zio acquetata la giustizia”.

La cronaca dell’evento suscita invero non poche perplessità: in primis, il territorio dalmata rientrava sotto la giurisdizione della Repubblica veneta, e non era quindi il luogo ideale per sfuggire alle autorità della Serenissima; inoltre, non è riferito il nome del “valente paesista” che accolse Marco negli anni dell’esilio. Tuttavia, nonostante le imprecisioni e aporie, l’autenticità del fatto di cui ci informa il Temanza non è mai stata posta in discussione.

Marco Ricci, L’assalto dei banditi, particolare

Marco Ricci,
L’assalto dei banditi, particolare



Del resto, buon sangue non mente: eccesso e sfrenatezza caratterizzarono anche la vita dello zio. Stando alla testimonianza di Camillo Segrestani, nel 1681 Sebastiano Ricci fu coinvolto in una vicenda romanzesca a tinte forti: conobbe e ingravidò una bellunese diciassettenne, tale Antonia Maria Venanzio e, per sottrarsi dall’impiccio, tentò di avvelenarla. Smascherato e incarcerato, uscì di prigione grazie ad una conoscenza influente, ma si vide comunque costretto a riparare a Bologna per sottrarsi alla giustizia veneta.

E qui avvenne un secondo scandalo. Tra i suoi amici emiliani vi era il collega Giovanni Francesco Peruzzini, della cui avvenente figlia Maddalena Sebastiano si innamorò. I due fuggirono a Torino, dove si spacciavano per una coppia sposata. Ma lì risiedeva un parente della donna, che fece imprigionare e condannare a morte il pittore. Solo grazie all’intervento del Duca di Parma la pena capitale fu commutata nel bando perpetuo dalla città sabauda.

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Jean Fouquet. Scandalosa amante del re. Agnese a seno nudo diventa la Madonna

Von Bayros, come facevamo l’amore ai tempi di D’Annunzio. Dai veleni liberty al sesso nel pineto