Home / News / Tanti auguri, mamma. Tenere scene d’amore materno nella pittura
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Tanti auguri, mamma. Tenere scene d’amore materno nella pittura

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995;

L’Ottocento romantico liberò il sentimento. V’era, in precedenza, un profondo pudore, quasi un distacco nella manifestazione degli affetti.  Il fenomeno del baliatico – che teneva lontani mamma e bambini,  fino allo svezzamento – contribuiva a creare questa distanza. Ma la libertà di “sentire” e di manifestare pubblicamente l’affetto, la libertà d’amare senza etichetta e senza temere d’offendere,  con questo amore, il trasporto divino, si impose tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento. Fu anche questa una grande rivoluzione, interpretata con dolcezza e intensa  introspezione dai pittori, che, un tempo, avevano quasi esclusivamente rappresentato l’amore tra Maria e il Bambino.

Mamma interno o copertina non so piùMamma copertina

Mamma copertina o interno nuova

Mamma (1)


IL VIDEO

 

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista