Home / Notizie in breve / Testori in biblioteca. Nel ventennale della morte Milano ricorda Giovanni Testori con un ciclo di mostre nelle biblioteche
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Testori in biblioteca. Nel ventennale della morte Milano ricorda Giovanni Testori con un ciclo di mostre nelle biblioteche

Giovanni Testori

Giovanni Testori

MILANO  – In occasione del ventennale dalla morte, il Comune di Milano e l’Associazione Giovanni Testori hanno ideato un ciclo di piccole mostre fotografiche – dal 3 al 22 settembre – e documentarie, allestite negli spazi di otto biblioteche civiche.

“Pendolare per una vita, Testori abitava ai confini della ‘grande’ Milano e ogni giorno veniva in treno in città da Novate Milanese per lavorare nel suo studio a Brera – ha ricordato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno durante la presentazione delle mostre –. Artista eclettico, intellettuale complesso e raffinatissimo, Testori è stato un protagonista della cultura milanese del Novecento. E’ quindi significativo che Milano ricordi la sua figura e la sua opera all’interno delle biblioteche rionali dei quartieri che lui amava, in mezzo ai libri che hanno costituito insieme humus e frutto di tanto suo lavoro”.

“Testori in biblioteca” è un progetto in otto tappe, con mostre a tema che indagano alcuni aspetti poco noti ma molto coinvolgenti della biografia culturale di Testori. Sono mostre ricche di materiali fotografici inediti, documenti, pannelli esplicativi, ospitate in questi luoghi fondamentali di formazione e aggregazione che sono, appunto, le biblioteche rionali. Per ogni tappa è previsto anche un momento di incontro, per approfondire la conoscenza dell’argomento trattato e per stimolare anche partecipazione e dibattito.
PROGRAMMA

Le copertine di Testori da Albe Steiner a John Alcorn

Le copertine di Testori da Albe Steiner a John Alcorn

3-22 settembre 2013
Biblioteca Centrale – Palazzo Sormani
Corso di Porta Vittoria 6
LE COPERTINE DI TESTORI, DA ALBE STEINER A JOHN ALCORN
Dai Segreti di Milano con grafica di Albe Steiner sino al progetto di John Alcorn per la Trilogia degli Scarozzanti: Testori è stato uno scrittore che “parlava” attraverso le copertine dei suoi libri di narrativa o poesia, grazie alla scelta delle immagini e al dialogo con chi le disegnava. Straordinarie anche le scelte grafiche e iconografiche con cui ha saputo rinnovare anche l’immagine dell’editoria d’arte, sia antica che contemporanea.

————————

MOMENTO SPECIALE
7 ottobre 2013
Castello Sforzesco
GIOVANNI TESTORI, RELIQUIAE FUGIENTES: LEONARDO AL CASTELLO
Massimo Populizio legge alcune famose pagine di Testori, scritte nel 1982, e dedicate a Leonardo e Milano. Testori si figura lo spettro di Leonardo aggirarsi nel nostro tempo tra gli spalti del Castello e da lì apre una riflessione profonda, oltre che sul destino dell’arte anche su quello della città e le sue stagioni. In collaborazione con il Piccolo Teatro e con l’interpretazione di Massimo Popolizio; a cura di Giuseppina Carutti.

————————

8-20 ottobre 2013
Biblioteca Chiesa Rossa
Via San Domenico Savio 3 (zona 5)
LA MIA AMICA FRANCA
Il sodalizio tra Giovanni Testori e Franca Valeri raccontato per immagini: da quelle dello spettacolo La Maria Brasca andato in scena al Piccolo Teatro nel 1960, a quelle di uno stupendo servizio fotografico realizzato nel febbraio di quell’anno in una cascina della periferia di Milano.

8 ottobre, ore 18,30
Incontro con Laura Peja, autrice del libro su “La Maria Brasca” e Arianna Scommegna.

————————

23 ottobre – 6 novembre 2013
Biblioteca Valvassori Peroni
Via Valvassori Peroni 56 (zona 3)
L’EPOPEA DI ROCCO E I SUOI FRATELLI
Una mostra dedicata al celebre film che Luchino Visconti trasse dai racconti del Ponte della Ghisolfa di Testori. Alcune scene del film vennero girate proprio a Lambrate. La mostra presenta foto di scena, documenti, mappe dei luoghi in cui il film venne girato.

23 ottobre ore 18.30
Incontro con Mauro Giori, studioso di Visconti, autore del libro su “Rocco e i suoi fratelli”. Presentazione del video documentario realizzato da alcuni utenti della biblioteca nel cortile dove venne girata la scena iniziale del film.

————————

5-16 novembre 2013
Biblioteca Baggio
Via Pistoia 10 (zona 7)
GIOVANNI TESTORI E FRANCO PARENTI, DUE GRANDI SCAROZZANTI
Una mostra che racconta il grande sodalizio tra lo scrittore e l’attore che ha segnato la storia del teatro milanese agli inizi degli anni Settanta e che portò alla nascita del salone Pier Lombardo, oggi Teatro Franco Parenti. In collaborazione con il Teatro Franco Parenti.

5 novembre ore 20.30
Incontro con André Ruth Shammah e Riccardo Bonacina. Proiezione di Ambleto

————————

16-30 novembre 2013
Biblioteca Dergano
Via Baldinucci 76 (zona 9)
BOVISA BACK IN THE 60’S
È il quartiere Testori che amava di più, in cui nei primi anni 60 ha ambientato molti dei suoi racconti e che torna sempre nelle sue riflessioni sul destino di Milano. La mostra racconta la Bovisa degli anni di Testori, attraverso fotografie, manifesti, testimonianze.

16 novembre ore 18.30
Incontro con Giulio Barazzetta e Stefano Boeri. È stato invitato Ermanno Olmi.

————————

5-20 dicembre 2013
Biblioteca Zara
Viale Zara 100 (zona 2)
TESTORI E IL GRAN TEATRO MONTANO
Negli anni 60 Giovanni Testori si dedicò allo studio e alla valorizzazione di uno dei più straordinari monumenti dell’arte religiosa e popolare d’Italia: il Sacro Monte di Varallo. La mostra ricostruisce le tappe di questa appassionante riscoperta.

5 dicembre ore 18.00
Incontro con Giovanni Agosti.

————————

13-25 gennaio 2014
Biblioteca Affori
Viale Affori 21 (zona 9)
PASSIONE ALLA STAZIONE CENTRALE
Il 13 dicembre 1988 alla stazione milanese andò in scena In Exitu, con Franco Branciaroli, e Giovanni Testori stesso in scena. Fu una rappresentazione unica ed eccezionale, testimoniata dal fotografo Valerio Soffientini. La mostra presenta quelle immagini, e il tormentato copione da cui nacque lo spettacolo. In collaborazione con Compagnia degli Incamminati.

18 gennaio ore 16.30
Incontro con Franco Branciaroli e Mino Bertoldo

———————–

21-31 gennaio 2014
Biblioteca Quarto Oggiaro
Via Otranto – angolo Via Carbonia 7 (zona 8)
LO SCRITTORE PENDOLARE
Giovanni Testori ha abitato tutta la sua vita a Novate Milanese. Non avendo la patente era un regolare utente delle Ferrovie Nord. La mostra ricostruisce attraverso fotografie, testi, e testimonianze, la quotidianità e gli incontri dello scrittore “pendolare”.

21 gennaio ore 20.45
Incontro con Gianni Biondillo e Ambrogio Borsani.

x

Ti potrebbe interessare

HAYEZ SEX COPERTINA

Francesco Hayez – Disegni erotici e torride confessioni dell’amante Carolina

almery cop

Almery Lobel-Riche: l’eros dolcissimo, travolgente e sublime che non ha tempo (1930)