Home / News / Un logo per due santi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Un logo per due santi

di Francesca Roman

La sigla IHS comparve per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento. Diventò popolare e si trasformò in un vero e proprio monogramma grazie a san Bernardino, il frate francescano nato a Massa Marittima nel 1380, ma allevato dagli zii paterni a Siena. Egli, dedicatosi allo studio delle Sacre Scritture, nel 1402, dopo una lunga malattia, prese i voti, e dal 1417 percorse l’Italia predicando la devozione al Santissimo Nome di Gesù. Divenne uno dei più importanti propugnatori della riforma del suo ordine, scrisse numerosi trattati, e organizzò scuole di teologia. Rifiutò per ben tre volte la carica di vescovo. Morì all’Aquila nel 1444.


Miniatura con monogramma bernardiniano del XVII secolo

Miniatura con monogramma bernardiniano del XVII secolo

Il trigramma fu appunto il suo principale attributo iconografico. Disegnò egli stesso questo emblema, rivestendo ogni elemento di un significato specifico; le lettere IHS, tuttavia, sono state soggette a diverse interpretazioni. Potrebbero essere l’acronimo di Iesus Hominum Salvator, o di In Hoc Signo (vinces), il motto di Costantino. Ancora, le prime tre lettere del nome di Gesù in greco, oppure l’acronimo del germanico Iesus Heiland Seligmacher (Gesù Redentore dei Beati). Talvolta la stanghetta sinistra dell’H è allungata e tagliata da un trattino orizzontale, in modo da formare una croce.

Anche il sole è, secondo la simbologia tradizionale, immagine di Cristo, colui che dispensa la vita, che effonde la carità, che illumina e vince le tenebre del peccato. I suoi dodici raggi serpeggianti si riferiscono ai dodici apostoli, o ai dodici articoli del Credo. Il loro significato mistico è altresì espresso in una litania: primo, rifugio dei penitenti; secondo, vessillo dei combattenti; terzo, rimedio degli infermi; quarto, conforto dei sofferenti; quinto, onore dei credenti; sesto, gioia dei predicanti; settimo, merito degli operanti; ottavo, aiuto dei deficienti; nono, sospiro dei meditanti; decimo, suffragio degli oranti; undicesimo, gusto dei contemplanti; dodicesimo, gloria dei trionfanti.

Gli otto raggi minori e diritti raffigurano le otto beatitudini, mentre la fascia che circonda il sole è allegoria della felicità senza fine dei beati. Anche i colori hanno una forte valenza: il celeste dello sfondo simboleggia la fede, l’oro l’amore divino.

El Greco, Adorazione del Nome di Gesù

El Greco, Adorazione del Nome di Gesù

Il trigramma fu approvato nel 1432 da papa Eugenio IV, ed ebbe ampia diffusione. Nel 1540 venne adottato da Ignazio di Loyola ad emblema della neonata Compagnia di Gesù. Lo si trova spesso impiegato nelle più note rappresentazioni del santo, come la Gloria di sant’Ignazio, affresco dell’omonima chiesa romana, opera di Andrea Pozzo.

In seguito, l’IHS raggiante è stato assunto ad immagine a se stante di Cristo: ne è un esempio l’Adorazione del Nome di Gesù di El Greco.

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Giovani donne, fiori, giardini, bambini. I quadri di Courtney Curran. Il video

Beth Moon, le fotografie degli alberi monumentali più vecchi del mondo. Il video