Home / Aneddoti sull'arte / Una medium per Kandinskij. La teosofia fornì le basi per l’arte astratta
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Schizzo per Composizione VII, 1913. Dal 1911 le figure, il colore, lo spazio sono così confusi che è impossibile distinguere il soggetto. La svolta avviene in seguito al contatto con il gruppo teosofico

Una medium per Kandinskij. La teosofia fornì le basi per l’arte astratta


di Luca Turelli

Vasilij Kandinskij (1866-1944) è ritenuto il fondatore dell’Astrattismo. Ma quali furono le strade che lo portarono ad una sintesi che estingueva la forma?
Vi era ben poco di rivoluzionario nell’olio Odessa-Porto I, realizzato nel 1898; ancora lontane paiono le intuizioni che condurranno l’artista ad elaborare un percorso di natura astratta. Eppure non è così. In meno di un decennio, infatti, si compie il passaggio. Dalle opere che trovano ispirazione dal realismo russo, dai paesaggi tradizionali influenzati dall’europea pittura di luce, si giunge ai quadri che rompono con il passato per aprire nuove vie.

Vasilij Kandinskij, Odessa-Porto I, 1898. In questa tela appaiono ancora lontane le intuizioni che porteranno l’artista a diventare il padre dell’Astrattismo. Chiara è l’influenza derivante dalla tradizione del realismo russo

Vasilij Kandinskij,
Odessa-Porto I, 1898. In questa tela appaiono ancora lontane le intuizioni che porteranno l’artista a diventare il padre dell’Astrattismo. Chiara è l’influenza derivante dalla tradizione del realismo russo


Focalizziamo a questo punto l’attenzione sul periodo in cui il nuovo percorso viene configurato. Il 1907 è l’anno della svolta intellettuale, grazie agli intensi contatti con la teosofia – una disciplina spiritualista – che precedono il mutamento in ambito pittorico. Spirito, psiche collettiva, anima mundi sono i nuovi termini concettuali con i quali si misura. Ed ecco le conseguenze.

Nel 1909 i riferimenti spaziali scompaiono gradualmente dai suoi dipinti; nel 1910 viene prodotto il primo acquerello astratto. Nel 1911 le figure, i colori e, appunto, lo spazio non sono più in grado di contrassegnare la riconoscibilità dell’oggetto. In Murnau-cortile del castello (1908), i colori sono accostati così da creare contrasti violenti ma al tempo stesso armoniosi, mentre il soggetto è ancora riconoscibile, ma già in Cupole (Il muro rosso) del 1909, Improvvisazione 7 (1910), o Schizzo per Composizione VII (1913), il collegamento, pur lontano, alla figurazione si estingue.

Alla base del cambiamento di rotta, oltre all’esigenza di rinnovamento dell’espressione artistica, si collocano le teorie di Rudolf Steiner (1861-1925), autore di Teosofia, introduzione alla conoscenza sovrasensibile all’autodeterminazione umana del 1904, volume apprezzato da Kandinskij e dal quale lo stesso prenderà ispirazione per Lo spirituale nell’arte, saggio del 1911.

Nel 1907 il pittore partecipa al congresso internazionale della Società Teosofica di Monaco, dove Steiner è relatore. Il gruppo è stato fondato nel 1875 da Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891), occultista russa venuta in contatto con la tradizione filosofica e misterica orientale. Una dottrina, la sua, che, con sincretismo, accoglie, guardando anche all’Occidente, le istanze della teosofia neoplatonica, per la quale la sapienza divina è accessibile solo attraverso un’esperienza mistica. Tre i principi base del teosofo: la formazione di un nucleo di fratellanza universale senza distinzione alcuna, l’incoraggiamento dello studio comparato di religioni, filosofie e scienze e, infine, la possibilità di investigare le leggi inesplicate della natura e le facoltà latenti nell’uomo.

Quest’ultima ci interessa più da vicino, poiché teorizza la possibilità di penetrare nella sfera spirituale e, di conseguenza, di esprimersi attraverso l’interiorità in ogni campo dello scibile, anche nella pittura. Le teorie del pensatore intrigano Vasilij, che ha anche proficui contatti con Strindberg (vedi qui a fianco), il quale già aveva sperimentato in campo artistico i principi teosofici, sicché la sua ricerca si sposta dall’apparenza esterna ai moti intrinseci.

L’arte viene percepita come mezzo per trovare la realtà essenziale dietro il falso, illusorio involucro delle apparenze. I dipinti si fanno allora più profondi, alla ricerca dello spirito e della forza psichica e, di conseguenza, diventa più difficile ricondurli al sembiante. La ragione non basta; Kandinskij oramai va oltre, viaggiando tra i moti invisibili che governano l’anima e il mondo.

Schizzo per Composizione VII, 1913. Dal 1911 le figure, il colore, lo spazio sono così confusi che è impossibile distinguere il soggetto. La svolta avviene in seguito al contatto con il gruppo teosofico

Schizzo per Composizione VII, 1913. Dal 1911 le figure, il colore, lo spazio sono così confusi che è impossibile distinguere il soggetto. La svolta avviene in seguito al contatto con il gruppo teosofico

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Giovani donne, fiori, giardini, bambini. I quadri di Courtney Curran. Il video

Beth Moon, le fotografie degli alberi monumentali più vecchi del mondo. Il video