Le ultime

Montmartre. Sai cosa sono i tre Giardini Renoir e perchè sono così importanti nell’arte?

Il luogo era immerso tra le vigne e vi correva ancora un'aria campagnola e mondana ad un tempo, in cui dominavano i momenti di festa e di danza all'aperto. Al Moulin de la galette - la galletta è qualcosa tra la schiacciatina e lo gnocco fritto - vendevano vino, bibite e squisiti spuntini. Infine organizzavano giornate e e serate di danza. Renoir pensava di dipingere uno spaccato di vita mondana parigina all'epoca della Belle Époque sin dal maggio 1876, e trovò nel Moulin de la Galette un soggetto che si prestava perfettamente alle sue esigenze. Il Moulin de la Galette era un locale molto amato dalla gioventù parigina, ottenuto dalla ristrutturazione di due mulini a vento abbandonati, e ubicato sulla sommità della collina di Montmartre

Leggi Articolo »

Beato Simonino nell’arte – Quel bambino seviziato da maniaci e ucciso nel 1475

Un bambino di due anni, che abita a Trento, scompare il Giovedì Santo da casa. Tutti lo cercano. Il giorno di Pasqua alcuni ebrei segnalano al vescovo di aver visto il piccolo, morto nella roggia. Il suo corpo è seviziato e straziato; decine e decine di colpi di chiodo segnano la sua pelle; gli assassini gli hanno tagliato i genitali. E si scatena la rabbia contro gli ebrei. Ma quale verità può emergere dall'analisi delle stampe, degli affreschi e dei quadri?

Leggi Articolo »

Sciuscià o lustrascarpe nell’arte. Compreso Paperone. L’accesso al capitalismo. Prima immagine: 1580

Il piccolo lustrascarpe, di pelle nera, appare nell'affresco realizzato in un periodo compreso tra il 1578 e il 1582, a Milano, nella Certosa di Garegnano,  un paio d'anni circa prima dell'entrata in bottega da parte di Michelangelo Merisi.  Nell'Adorazione dei Magi, oltre ai tre personaggi indicati dalla tradizione cristiana, Peterzano inserisce il Mago proveniente dalle Americhe. Dall'etica statunitense del capitalismo al neorelismo italiano: bambini di colore o scugnizzi che scelgono la via della legalità

Leggi Articolo »

Allegre uova bollite con coloranti naturali. Da mangiare poi a pasquetta. Come produrle

La decorazione delle vere uova, fa parte della tradizione di Pasqua, ma quest'anno va di grande moda la colorazione con prodotti commestibili, affinchè, i nostri piccoli capolavori, possano poi essere consumati nel giorno di Pasquetta, durante il tradizionale pic-nic. Per ottenere bei colori è possibile utilizzare ciò che abbiamo in casa, senza dover ricorrere a procedure complesse. Il filmato ci spiega come

Leggi Articolo »

Le ultime immagini di Notre Dame integra. Immergiti e girala. Da qui. Video 3d

Grande importanza avrà, nell'ambito della ricostruzione, un documentario immersivo a 360 gradi, realizzato da una società di giornalisti parigini, guidati dal rettore della cattedrale. Con il mouse è possibile osservare la chiesa in ogni punto nel suo insieme.  Il lavoro è stato tre mesi prima dell'incendio che ha devastato la chiesa parigina. Secondo le Figaro, la Francia sta già lavorando su queste immagini, impostando per ogni sezione, in continuità, una banca dati fotografica

Leggi Articolo »

La falesia d’Etrat. Monet la dipinse in ogni condizione di luce e di tempo. Come cambia. Il video delle opere

Queste spiagge, quest'aria cristallina, questo costante mutamento del tempo e delle condizioni luminose sono rilevatrici - soprattutto per Monet - dell'essenza e della forma attraverso la variante del fenomeno tonale e della prospettiva aerea. Ciò testimonia la profondità di Monet, che non è stato soltanto un "grande occhio", ma uno dei pittori che hanno aperto le porte all'arte strutturale del Novecento

Leggi Articolo »

Il significato dello specchio in Balthus. Ragazzine si guardano. Ma non è pedofilia

Le opere di Balthus sono state oggetto di un postumo boicottaggio da parte di gruppi femministi e tradizionalisti statunitensi poichè mostrano adolescenti in pose di abbandono, mentre si guardano allo specchio, con alcune parti del corpo non perfettamente coperte, in ambienti domestici rispetto ai quali manifestano un profondo distacco. Seppur sensuali - forse per chi guarda - le bambine di Balthus sono dominatrici di uno spazio divino, all'interno di un equilibrio nuovo, quello dell'inizio dell'adolescenza. Uno spazio sorprendente, di casta intangibilità, che muterà nel primo contatto con un maschio. Tutto è pertanto inscritto nella sacralità della vergine, sospesa in una propria autonomia superiore

Leggi Articolo »

L’elefante nell’arte, il significato allegorico dell’animale più amato da Leonardo. Nemico dei draghi

Secondo la tradizione questo santo animale, nel caso venga aggredito da un drago, simbolo del male demoniaco, finisce per schiacciarlo, con un atto che non ha nulla di violento, in sé; il drago sta scannandolo; lo abbranca alle zampe, cerca di aprirgli ferite nel ventre; e l'elefante si abbandona, lasciandosi semplicemente cadere , ma uccidendo in questo modo, con il proprio peso, l'aggressore. Cristo può quindi essere rappresentato come un pachiderma, che aiuta gli uomini, indica la via corretta, li sostiene e li protegge. E sconfigge il demonio

Leggi Articolo »