Le ultime

Mariano Vargas, le eterne bellezze dei quadri si incarnano in splendide modelle

Eterne Madonne - questo il titolo assegnato dall’artista - è una serie aperta, in continua evoluzione. Le donne ritratte sono donne normali, moderne, libere, sicure, felici e soddisfatte, e combinano con successo tradizione e contemporaneità: appaiono legate al passato ma evolute, dolci ma provocanti, sensuali ma discrete. Con le sue fotografie che sembrano quadri e nei quadri hanno la loro origine, Mariano Vargas eleva un inno trionfale e luminoso all’altra metà del cielo e ce ne ricorda la pulsante perpetuità

Leggi Articolo »

C’è una guardia o una dama all’uscio: i fermaporte dipinti da grandi artisti

A partire dal XVII secolo, anche artisti molto raffinati dipinsero uomini, donzelle e animali su sagome di legno usate come fermaporte o come illusori elementi scenografici da inserire negli spazi architettonici. Si creava in questo modo un permanente rapporto di dialogo dimensionale tra edificio e luoghi vivificati dalla presenza umana

Leggi Articolo »

Perchè le spose buttano dietro di sé il bouquet nuziale? La pittura ce ne spiega il motivo

Il lancio del bouquet, dietro di sè, si collega ad antiche tradizioni, delle quali si è perso il senso, ma che si collegano, in continuità ai rituali di fecondità nuziale, originati dall'episodio di Deucalione e Pirra. Raffaello, nel 1506, dipinse su committenza i ritratti dei coniugi Agnolo Doni e Maddalena Strozzi. Due oli su tavola che raffigurano i due nobili sposi a mezzo busto, di tre quarti, con lo sguardo rivolto verso l'osservatore, mentre la calma e le tonalità fredde del paesaggio sullo sfondo delineano un paesaggio collinare in una giornata di cielo sereno

Leggi Articolo »

Pompei, com’era. Piccolo viaggio nelle stanze in un film di 2 minuti

Le nuove tecnologiche consentono stupefacenti ricostruzioni, anche in loco, grazie a studi accuratissimi. L'elaborazione del computer giunge a risultati di medio interesse - che ci consentono di avere un'idea sommaria degli ambienti a partire dai ruderi - o esiti con definizioni accuratissime, come quella curata da Piero Angela e dalla sua equipe nei sotterranei del palazzo che ospita la Provincia di Roma e che fu costruito sui resti di una villa romana. Qui, di altri autori, vediamo alcune semplici, ma affascinanti ricostruzioni con il computer, prima e dopo. Le colorazioni delle stanze vengo desunte da lacerti di colori che sono rimasti sulle pareti.

Leggi Articolo »

Quando un’opera d’arte ci aiuta a capire come il nostro cervello crea un’emozione

L'emozione è creata dal nostro cervello tramite la simulazione di azioni e di sensazioni, e nella percezione finale conta, seppure solo in parte, il grado di cultura individuale. Tutto ciò, sostengono alcuni ricercatori dell’Università di Parma, è vero anche, e soprattutto, nell’ambito dell’arte, poiché c’è un settore della nostra mente che si attiva a contatto con quadri e sculture

Leggi Articolo »

Sculture e castelli di sabbia perfetti e forti. Trucchi, tecniche, tutorial

I segreti e le tecniche preparatorie per una delle arti più praticate d'estate da grandi e piccini. n poche semplici mosse sarà possibile, seguendo il video tutorial, ottenere una base di sabbia solida e compatta da scolpire senza rischi di crollo. E' necessario un tappetino da spiaggia e un nastro. Una volta arrotolato il tappetino e fissato con il nastro si va a riempire il cilindro cavo, ottenuto con sabbia bagnata. Il tutto viene compattato con un peso (basta anche solo mettersi in piedi sul cumulo di sabbia). La superficie di lavoro è così pronta a ricevere la creatività e l'estro dell'artista

Leggi Articolo »

Sai cos’è la Romantikstrasse austriaca? Paesaggio e cultura, estate romantica. Il percorso

Il profumo dell'uva, del vino, delle mele si uniscono, nell'aria fresca e pura, al sentore di resine. Placida Romtantikstrasse austriaca. Vi sono pochi luoghi al mondo così tranquilli, lindi, gioiosi, riservati, musicali, pittorici, ricchi di cultura architettonica, musicale, libraria e materiale. Non ci sono luoghi così pittoreschi, lungo una strada che si dipana morbidamente, senza urgenze, tra vigneti, castelli, abbazie, piccoli borghi, laghi con salici nei quali si specchiano antiche abitazioni. Unisce, tra colli e pianure, la Salisburgo di Mozart e delle millenarie miniere di sale, alla Vienna eterna. Il sale portò ricchezza e civiltà. Luoghi sui quali brillano migliaia di infinite bellezze, che raggiungono anche le tavole

Leggi Articolo »

Sai da cosa nasce lo “stile drammatico” di Munch? Le opere, il video

Edvard Munch è un esponente della cultura nordica, di derivazione tedesca, basata sul pensiero negativo, come evoluzione e conferma delle opere di Schopenhauer, accresciute dalla ricerca scientifica, dalle analisi di Nietzsche sulla decadenza, dalla psicanalisi, dall’interpretazione degli studi darwiniani sull’evoluzione, dai drammi di Ibsen e dall’esempio tormentato della pittura di Van Gogh. All’uomo non resta che gridare, ma senza che possa ottenere nulla, il proprio dolore, di fronte a una natura indifferente e leopardianamente matrigna

Leggi Articolo »