Home / 2018 / gennaio / 08

Archivi giornalieri: 8 gennaio 2018

Milo Moiré, una donna concreta si aggira nel mondo digitale. La performance dell’artista. Video

La serie di performance di Milo Moiré "Ceci n'est pas une femme nue" ("Questa non è una donna nuda") ha documentato in un mondo di nudo virtuale, l'impatto della reale figura femminile senza veli in un contesto in cui la presenza del corpo umano non è scontata. Opere e spettatori occupano uno spazio inumano, anche'esso puramente simbolico. "Viviamo in un mondo pieno di immagini basate su computer - dice l'artista tedesca di origine svizzera - Noi spesso preferiamo guardare l'immagine digitale piuttosto che l'originale. Ciò significa che è cambiata la grammatica della percezione. Attraverso nuove tecnologie, come lo smartphone, abbiamo ampliato la nostra realtà. L'età di una nuova realtà visibile è cominciata"

Leggi Articolo »

Pompei: autopsia sui calchi dei cadaveri. La causa della morte non furono cenere e lapilli, ma…

I risultati delle scansioni sono interessanti anche perchè consentono di capire meglio acuni particolari della vita pompeiana. Gli abitanti, in genere, avevano denti molto sani e probabimente non soltanto i giovani; ciò doveva essere possibile grazie a una dieta ricca di frutta e verdura. Con queste tecniche di imaging, i ricercatori sono stati in grado di determinare con maggiore precisione l'età, il sesso, le malattie e anche la classe sociale delle vittime.

Leggi Articolo »

La voce dei grandi artisti. Voce e gesti di Keith Haring. Il video

L'opera non richiede grandi completamenti biografici o notizie accessorie, se noi dovessimo leggerla per come è stata concepita, cioè come un messaggio rivolto all'esterno. Ma poichè spesso parla anche a chi la produce, come se fosse un elemento estraneo a sé, risultano sempre interessanti elementi di completamento. Non solo biografici. Ma antropologici. Una voce ci dice tanto, come le posture che assumiamo nel parlare. E non ci sarà difficile cogliere nelle parole pronunciate e nelle immagini di questo ragazzo - che sfidava la polizia per dipingere nelle cattedrali del metro - tutti gli indizi che portano a una persona timida, educata, timorosa di raccontarsi. Un video da vedere e da studiare

Leggi Articolo »

Gude e la pittura romantica norvegese. Ma quanto sublime Leopardi in queste immagini

Monti incombenti, luci piene di eloquenza. Come se la natura osservasse l'umanità, dominandola con il proprio sguardo magnetico. Piccole figure rimangono schiacciate dalla vastità, nel fondovalle, antropizzato, e minimamente tiepido e confortante. E' con l'opposizione di questi due temi, entrambi fondamentali nell'impasto romantico, che il pittore ottiene visioni da brivido. Hans Fredrik Gude (1825-1903) è considerato, con Johan Christian Dahl, uno dei paesaggisti più importanti della Norvegia, associato con la scuola di Düsseldorf.

Leggi Articolo »

Bellissimo. Le immagini sovrapposte di Gesù creano il movimento del suo volto, che cambia espressioni. Il video

E' singolare l'odio manifestato nei confronti di questo uomo. E quanto i nemici e la sua stessa Chiesa abbiano fatto per trasformarlo o per cancellarlo, allontanandolo dalle verità dei Vangeli, quindi dalla sua stessa, straordinaria natura.. Questa volta, però, in ambito figurativo, la metamorfosi del Signore non solo gli rende merito, ma attraverso la tecnica del morphing, ottenuta attraverso la dissolvenza di una nuova immagine in entrata e con la centratura sovrapposta degli occhi, ne estrae le espressioni in movimento. Questo vivido mutare dei moti dell'anima ci offre spunto per un pensiero più profondo e per l'avvio di un confronto con l'uomo di Galilea

Leggi Articolo »

Gualtiero Marchesi, come si “impagina” un piatto pensando a Mirò

La creazione si rifà ad un personale codice poetico: rigoroso, lineare ed insieme assolutamente libero, gioiosamente inventivo. Permane in me, con forza, la lezione di Juan Miró, maestro e punto di riferimento imprescindibile. Anche in questo piatto prevale una visione luminosa, ilare, ludica direi, della vita e del mondo.

Leggi Articolo »