Home / News / Agostino Mantovani – L’Iraq e l’iconoclastia della vita nella Guerra continua
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Agostino Mantovani – L’Iraq e l’iconoclastia della vita nella Guerra continua

iraq due

 

Poeta sensibile e saggista acuto, Agostino Mantovani ricostruisce in un libro, che unisce i due registri espressivi, il conflitto in Iraq, gli abomini, il silenzio degli innocenti, la degenerazione etica e la sordità del mondo di fronte a “La guerra continua”, che dà anche il titolo al volume, edito Marco Serra Tarantola. Costruito come un diario senza date, sincopato dall’ansia di fissare il frammento,  scandito dal tempo discontinuo e orribile delle atrocità lontane e dalla ribellione dell’uomo-che-pensa,  il libro offre una visione di segmenti bellici che poi si compongono nell’assoluta linearità degli avvenimenti militari e politici, offrendo un quadro di senso al non-senso di un’informazione frantumata. L’opera assume il punto di vista dell’autore che osserva ed estrapola efficacemente dal brusio di sottofondo – quello che poteva apparire come un gigantesco filmato di finzione, un basso-continuo di morte che i mass media rendevano in una dimensione di incomprensibile surrealtà – per riportarlo, attraverso una sensibilità umanistica e cristiana al centro della scena.

Lo scrittore e poeta Agostino Mantovani

Lo scrittore e poeta Agostino Mantovani

 

Mantovani accoglie ogni bagliore, da lontano, e lo trasforma in un guizzo elettrico di informazione, indignazione, analisi politica e poesia. Come non cogliere questo cortocircuito tra i prati che stanno fiorendo, attorno, – e che paiono riempirsi di quei ronzii d’ape che in Niente di nuovo sul fronte occidentale, erano in grado di coprire, nelle retrovie, il tambureggiare delle artiglierie – e la deflagrazione del conflitto come un gioco del teatro dell’assurdo, come iconoclastia della vita, smembramento, omicidio di massa ritualizzato dalle nuove religioni dell’efficienza?

“Un giorno anche se adesso non c’è dato di saperlo, la guerra finirà – scrive Agostino Mantovani – Ogni cosa umana, infatti, bella come la pace o brutta come la guerra, ha un inizio e una fine. Finirà e resteranno a ricordarla, per un po’ di tempo, le rovine delle esplosioni, le amputazioni dei feriti, i cumuli dei morti, i filmati dal vivo. Poi pian piano il ricordo sbiadirà. Vivere in pace fa sfumare gli orrori e può esserci, può subentrare la noia della pace. Per questo scrivo, quasi quotidianamente, della guerra che si combatte oggi in Iraq. Una guerra a caso, tra le tante che ci sono nel mondo, forse nemmeno la più terribile. Scrivo per chi vorrà leggere, per non dimenticare mai anche quando passerà del tempo, quanto sia terribile, brutta, ingannevole, assassina, la guerra”.

Nell’opera, Agostino Mantovani – che fu europarlamentare – affronta la questione anche sotto il profilo politico ed evidenzia quelli elementi mutageni dell’informazione in grado di convogliare il consenso e di creare, in ogni caso, l’idea della guerra giusta, motivata da orribili sovrastrutture finalizzate alla convergenza ideologica e sottolinea, scolpendola in un monumento, l’incapacità dell’uomo di guardare alla propria storia e alle mistificazioni del passato per uscire da antiche trappole mortali.

 

 

iraq copertina

 

 

 

 

 

Ogni generazione, argomenta Mantovani, pare affacciarsi al mondo e crescere e occupare funzioni attive senza essere conscia che i pretesti bellici mutano come modalità tecnica di rappresentazione, ma non cambiano nella sostanza.  Seppur – avverte  Mantovani – il sistema dell’informazione e della disinformazione sia divenuto, ora, una scienza comunicativa implacabile, un pulviscolo nucleare che semina morte, ben prima che entrino in campo gli eserciti. (maurizio bernardelli curuz) 

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Jan Saudek, anche il corpo nudo è surreale in un regime comunista. Il video

Mimmo Rotella, intervista: la parabola delle carte lacerate. Nascita del décollage. Immagini

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp