Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Come si legge un quadro di Arcimboldo, cosa significa e quante altre sorprese può offrire

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
blank
Giuseppe Arcimboldo, Testa reversibile con cesto di frutta, 1590 circa, olio su tavola, 56×42 cm, 56×42 cm
French & Company, New York

Sappiamo bene che alcuni dipinti di Arcimboldo sono reversibili e cioè cambiano se noi li giriamo nello spazio, assumendo forme e significati diversi, per poi tornare ad essere ciò che appaiono, quando li appendiamo alla attaccaglia principale. Un vaso di fiori o di frutti appeso al contrario diventa un volto composito, cioè formato da più oggetti o frutti che, sono stati accostati, fino a formare una fisionomia. Oggi esaminiamo il quadro “Testa reversibile con cesto di frutta” un dipinto realizzato con olio su una tavola, nel 1590 circa. Il quadro è di dimensioni contenute, – 56 x42. L’opera è conservata presso French & Company di New York. Il gruppo di studio di Stile arte ha portato alla luce – nell’ambito degli studi sugli apparati subliminali nella pittura del Cinquecento e del primo Seicento – altre figure umane, all’apparenza celate nel dipinto.

Alle domande di Stile arte risponde il critico d’arte Maurizio Bernardelli Curuz

A suo giudizio, senza cercare, risposte più complesse, queste opere non erano solo soltanto sorprendenti colpi di scena per creare stupore e divertimento nello spettatore?
Lo erano, certamente, ma non solo. Oggi vediamo soprattutto la parte giocosa, che certamente esisteva ma la funzione del quadro non si esauriva in quella. Le opere di questo tipo poggiavano sulla cultura ermetica e alchemica dell’epoca, basata sul lege et rilege. Legge e rileggere, analizzare. Non basarsi su un’impressione principale e superficiale. Osservare l’oggetto da più punti di vista, guardarlo in controluce, al contrario, lungo ogni lato. Cambiare anche le distanze, rispetto all’oggetto stesso. Questi dipinti contengono anche piccole anamorfosi che consentono allo spettatore di cogliere figure compiute a una certa distanza, ma quando si avvicina alla tela esse si dissolvono. Ci siamo anche accorti che questi piccoli quadri, dipinti con colore piuttosto diluito e scarsamente materici,- quando poi vengono realizzati su tela –  potevano essere anche osservati, come una carta con filigrana, in controluce. Ponendo di fronte a una finestra o a una lampada, rilevavano altre figure sottese, a livello dell’imprimitura. L’esperienza sensoriale e cognitiva doveva essere completa e attraversare persino il limite della materia. Per quanto riguarda le tavole, in molti casi esse presentavano disegni anche nel verso, cioè nella parte posteriore, che normalmente non viene guardata.

blank
blank
Il quadro e la stessa opera ruotata di 180 gradi

Potremmo dire che opere di questo tipo fossero divertenti e profonde palestre percettive che invitavano a guardare le regole del cosmo, al di là dei pregiudizi e dei preconcetti, individuando le capacità combinatorie che una regola divina impone al Caos. Questi dipinti, come avverrà nella parte profonda delle opere di Caravaggio, contengono anche grafemi, parole, scritte alfabetiche soprattutto in corsivo, che oggi risultano di difficile lettura. Arcimboldo e gli arcimboldisti inserivano nelle pieghe del quadro anche grafemi non solo con il fine di sommuovere la superficie del dipinto – avevano pure quella funzione – ma anche per ingaggiare il visitatore accorto. L’ingaggio – cioè il richiamo e la proposta di un quesito intellettuale e percettivo – avveniva a livello dei visitatori più colti. Arcimboldo viene ricordato da Lomazzo, suo contemporaneo, come un eccezionale criptatore di messaggi, attività svolta per l’imperatore. Quindi è molto probabile che il pittore utilizzi, in parte, anche un linguaggio criptato, destinato a pochi fruitori, che ne condividono il lessico. Probabilmente la parte criptata offre frasi o concetti dei grandi pensatori ermetici. L’opera ha insomma più strati e più potenziali fruitori, a livello di categorie. Può parlare ai bambini come al filosofo. In qualche modo essa è un percorso iniziatico.
Qual è il significato dell’azione che compiamo quando giriamo il quadro?
Io ritengo che, in buona parte – come dicevo in precedenza – i dipinti fossero appesi dal lato in cui era possibile vedere soltanto una natura morta. Ciò che c’è di bello – in queste opere – è che un lato vale come l’altro, ma credo che per la rappresentazione scenica che si faceva nelle corti si partisse dal lato più quieto – la natura morta di frutta – per salire, in climax. Poi, con il tempo, – avendo perso la valenza fondamentale della rotazione – questi quadri vennero appesi dal lato opposto, dove appariva il ritratto che è più spettacolare, ma che è la soluzione del quesito, non il quesito. Be’, ruotando la natura morta si ottenevano più rivelazioni, contemporaneamente. La prima, sul piano percettivo, è quella legata al fatto che quando guardiamo un oggetto non lo analizziamo perfettamente e, in genere, riportiamo ciò che guardiamo a uno stereotipo. La seconda è che dietro ogni oggetto inanimato c’è una sostanza spirituale, una sorta di divinità antropomorfa che contiene le regole dello sviluppo della materia. E nella quasi totalità dei casi questo spirito ha una natura benigna ed è pertanto gioioso e divertente. Le foglie sono spiriti, la loro linfa vitale permea la materia, come vediamo nell’immagine antropomorfa qui sotto. isolata dal nostro gruppo di lavoro. La vita può essere il gioco di moltitudini gioiose, che garantiscono l’equilibrio del mondo.
blank
Questi quadri appartengono alla cultura delle wunderkammern, le camere delle meraviglie…
In alcuni casi, queste opere erano conservate nelle wunderkmmern, le stanze delle meraviglie, che accoglievano testimonianze eccentriche di oggetti naturali o culturali, fuori dalla norma. Piccoli, sorprendenti musei domestici in cui erano conservati oggetti preziosi, ma soprattutto eccentrici, in grado di creare stupore e di attirare l’attenzione (mirabilia). Gli oggetti strani, inconsueti o desueti o misteriosi non solo dimostravano le capacità collezionistiche del proprietario, la sua sensibilità, la sua ricchezza, la sua capacità di investigare il cosmo, ma coglievano un’anomalia, sul piano della normalità. L’anomalia attirava non solo perchè inconsueta e rara, ma perchè, in fondo sottolineava, attraverso l’abnorme, la regola di tutto è quanto normato, in natura. L’anomalia offriva anche soluzioni creative al pensiero e alla tecnica. Molte scoperte normative avvengono con l’individuazione di un’anomalia.

Possiamo immaginare che per accedere, in modo divertente, al secondo livello di fruizione, i padroni di casa attendessero l’arrivo di qualche ospite colto. Passeggiando nella sala arrivavano al cospetto della natura morta. Così il proprietario di casa chiedeva agli ospiti cosa vedessero dipinto in quel punto. Sì, certamente. Un bel quadro di frutta, rispondevano gli ospiti. Il gioco poteva essere protratto nel tempo, specie se il padrone avesse detto: vedete solo questo? Gli ospiti elencavano così, ad uno ad uno i frutti o gli oggetti che vedevano: il cesto, il piatto. Si spingevano più in là, cogliendo il fatto che i frutti erano soprattutto autunnali e che il cesto fosse la rappresentazione delle delizie dell’autunno. Probabilmente il proprietario arretrava di qualche passo e faceva arretrare anche i propri ospiti per poter cogliere le anamorfosi. Come quella della foglia in cui il nostro gruppo di lavoro di Stile arte ha portato alla luce, proprio in queste ore, un ritratto nell’ombra. Forse un autoritratto dell’autore. L’osservatore doveva rimanere stupito e chiedersi perchè non fosse stato in grado di vedere un cosa così semplice da cogliere.
blankblank

Quando guardiamo un piatto di frutta non ci aspettiamo che, tra una pera e una mela o nella filigrana di una foglia si nasconda un volto umano o una piccola figura, anche se volto e figure sono graficamente compiute e ben visibili. La nostre mente cataloga rapidamente l’oggetto come: immagine di un cesto di frutta e non è in grado di vedere altro che quello. Le microfigure espressivamente e semanticamente attive nei quadri di Arcimboldo – ma anche in Caravaggio, in modo sorprendente – sono all’apparenza invisibili fino al momento in cui noi non le isoliamo dal contesto. Appartengono a quell’orizzonte subliminale fondamentale per la vivacità di un’opera ma al tempo stesso ci avvertono che noi guardiamo e viviamo applicando soltanto stereotipi visivi e preconcetti. Applicando preconcetti non è possibile guardare e vedere. E questo è un grande limite della cultura positivista e scientista, poichè riconosce un’autorità e ne propugna la visione stereotipata. Per il Covid, ad esempio, gli studiosi hanno offerto – in larga misura – pregiudizi e preconcetti. Hanno fornito ipotesi limitate, non hanno saputo guardare. Non è un limite solo loro, ma della cultura frontale in cui siamo immersi, che non è grado di analizzare un problema a 360 gradi, ribaltandolo, poi, cambiando il punto di vista.
blank
Quindi non dovremmo più parlare di nature morte, in questi casi, ma di nature pullulanti di vita.
L’osservazione è fondata. In altri paesi i quadri di frutti o di oggetti vengono chiamati “natura silente”. Da noi il termine natura morta deriva dalla connotazione di vanitas, legata alla religione comtroriformata. Tutto appassisce e tutto finisce. eccetera. Le nature morte sono solo quelle che rappresentano la vanità del tutto, il trascolorar del sembiante. In Arcimboldo tutto è vitale, macromondo e micromondo. Un inno alla vita e agli spiriti e alle sostanze e alle magiche chimiche che creano le meraviglie di cui siamo circondati.
blank

blank

blank

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo a cura della redazione di Stile arte

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti.

Vuoi rimanere aggiornato su offerte, occasioni, gadget a prezzi stracciati? Moda, arte, tecnologia sono la tua passione? Segui il nostro canale Telegram. Stile arte seleziona per te i prezzi del momento. Buoni, sconti e opportunità da cogliere al volo. L'iscrizione è semplice e grautita, Clicca qui per iscriverti al canale: https://t.me/stilearte Sei poco pratico di Telegram e vuoi capire di cosa si tratta? Leggi questo nostro approfondimento -> https://www.stilearte.it/?p=279033

Colori a olio: ecco le recensioni:

MAIMERIblank: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeriblank
 
blank
Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)
   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talensblank

blank
Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui
E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.
blank
Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui
  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrarioblank  
blank
CASSETTA IN LEGNO DI FAGGIO MISURE 30X40 COLORI OLIO VAN DYCK FERRARIO
  OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Hollandblank
blank
Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio
WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburgblank
blank
Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione
WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTONblank
blank
Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.