Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
clicca, a destra, "Mi piace".

Verlaine e Rimbaud al Pantheon come simboli dell’amore gay esemplare? Ma fu una storia di violenze

Il politicamente corretto è una categoria di inquadramento riduttivo e abnorme della realtà in luoghi comuni elementari, improntati a un superficiale moralismo. Nel passato questa mentalità veniva iscritta alla categoria deleteria del “perbenismo borghese”. Ma per comprimere ed adattare la complessità del reale nella piccola valigia del luogo comune perbenista è necessario comprimere a tal punto la materia o tagliarla o amputarla o compiere un tale sforzo di mistificazione e di adattamento dei dati storici o di cronaca che il risultato appare immediatamente come una forzatura comica, se non grottesca. Forzatura peraltro assai pericolosa, per la democrazia e la Ragione – che ne è il motore sotteso -, poichè tutto viene ricondotto a categorie moralistiche di facile consumo.

E’ il caso della proposta di traslare le salme dei poeti Verlaine e Rimbaud al Pantheon, luogo massimo in cui riposano i padri politici e intellettuali della Patria francese. Nulla da ridire, in sé. Forse i due poeti – ribelli e “maledetti” – non apprezzerebbero quest’inquadramento paludato. Ma è un’altra questione. Ciò che appare incongruente è la modalità di lettura simbolica del progetto che sarebbe una celebrazione di grande amore gay, che troverebbe compimento eterno in una sepoltura appaiata. Un amore, però – se è stato amore – finito a colpi di pistola. E questo non viene detto, nella favoletta dei promotori. Il ministro della Cultura Roselyne Bachelot ha appoggiato, come scrive Le Figaro – a cui l’idea piace – una petizione a favore dell’ingresso di Arthur Rimbaud e Paul Verlaine nel Pantheon, presentata al presidente Emmanuel Macron. “Il fatto di portare questi due poeti innamorati, sì, insieme, al Pantheon avrebbe uno scopo non solo storico o letterario, ma profondamente attuale”, ha argomentato entusiasta il ministro a Le Point. Naturalmente l'”attualità” è uno dei grandi miti della pedagogia politica del politicamente corretto.

Henri Fantin-Latour Coin de table Da sinistra: Paul Verlaine, e il giovane Arthur Rimbaud, Léon Valade, Ernest d’Hervilly e Camille Pelletan. In piedi: Elzéar Bonnier, Emile Blémont e Jean Aicard. Il quadro rappresenta un gruppo di letterati e intellettuali parigini

Nessuno ha nulla in contrario alla celebrazione dell’amore. Gay o etero che sia. Ma ciò che è comico – e terribile – è il fatto che – restando alle categorie del politicamente corretto – sarebbe un’assurdità celebrare come sommo idillio esemplare il rapporto tra Verlaine e Rimbaud poichè fu un rapporto malato – malato in sé, come malati sono tanti rapporti etero, fatti di prevaricazioni, violenze e sangue – finito con qualcosa di simile allo stalking e con colpi di pistola e un processo a Verlaine, che aveva sparato al giovane amico. Assumendo le categorie del politicamente corretto ci sarebbe da aggiungere che ai tempi in cui iniziò l’amicizia, Arthur era un ragazzino, minorenne. Tempi diversi, certo.

All’idea dell'”operazione-Pantheon” insorge una pronipote di Rimbaud che, con i familiari, si oppone fermamente alla traslazione dei resti di Arthur sotto il cupolone degli eterni in un’operazione che sembra più un’acritica invenzione del politicamente corretto che il giusto omaggio a due poeti. Jacqueline Teissier-Rimbaud – suo bisnonno era il fratello maggiore del poeta – ha dichiarato venerdì la sua opposizione alla progettata, congiunta traslazione che germina da un’area di pensiero molto macroniana, legata a queste grandi manifestazioni pedagogiche di massa. “Rimbaud è nato a Charleville-Mézières, rimane a Charleville-Mézières, con tutta la sua famiglia – ha detto l’esponente della famiglia Rimbaud -. In definitiva la famiglia e i sostenitori della memoria di Rimbaud, affermano che quel periodo fu rimosso da Arthur, al punto che il rapporto terribile con Verlaine lo indusse a tagliare i ponti con il mondo occidentale e andare in Africa, dove convisse con una giovane donna.
La posizione dell’associazione Les Amis de Rimbaud, che conta 120 soci, è sovrapponibile a quella della famiglia Teissier-Rimbaud. “In generale, gli amici di Rimbaud sono inclini a pensare che ciò che viene proposto non si addice al carattere di Arthur”, ha detto alla France Presse il presidente del sodalizio letterario, Alain Tourneux. “Associare Rimbaud e Verlaine in modo definitivo, ad vitam aeternam, non è possibile. E’ indubbiamente esagerato. Arthur Rimbaud aveva rotto (con Paul Verlaine) e non voleva più rievocare questo periodo di quattro anni in cui aveva lavorato con lui”. ha spiegato.

E’ singolare notare quanto, in genere, la stampa internazionale tema di raccontare – e lo ometta, in nome del politicamente corretto – cosa successe realmente tra i due poeti. Lavorare e convivere, per i due, era impossibile. Dopo infiniti contrasti e convergenze e vagabondaggi, il 3 luglio 1873 Verlaine abbandonò improvvisamente Londra e andò in Belgio, lasciando Rimbaud senza un soldo. L’8 luglio fu raggiunto da Rimbaud, praticamente alla fame, nell’albergo di Bruxelles dove Verlaine aveva preso alloggio con la propria madre. La mattina del 9 luglio Verlaine comprò una pistola e alcune munizioni. In piena notte, quando Rimbaud lo informò di voler partire per Parigi, scoppiò un nuovo alterco. Verlaine prese la pistola e sparò due colpi contro Rimbaud, che fu ferito da un proiettile al polso sinistro.
Accompagnato dai Verlaine, Rimbaud si fece medicare in ospedale. Tornati poi in albergo, Rimbaud fece i bagagli e a sera tutti s’incamminarono verso la stazione. Improvvisamente Verlaine, che non smetteva di implorare Rimbaud di restare, sembrò voler afferrare nuovamente l’arma. Rimbaud fuggì via: trovato un poliziotto, fece arrestare Verlaine.

Un pittore dilettante, Jef Rosman, dipinse questo quadro che venne intitolato
Épilogue à la française (Epilogo alla francese). L’opera rappresenta Rimbaud convalescente, a Bruxelles, dopo il colpo di pistola sparato da Verlaine
convalescente a Bruxelles

La ferita era più seria di quanto apparisse in un primo momento. Rimbaud fu così ricoverato per nove giorni in ospedale e qui ricevette la visita dei gendarmi, che lo interrogarono. Ritirò la denuncia di danni contro Verlaine, anche se il fatto di sangue non poteva non essere oggetto di un processo poichè rientrava in un ambito evidentemente penale, Affaticato, dopo le dimissioni dall’ospedale, Rimbaud soggiornò qualche giorno in una pensione per riprendere le forze – qui fu ritratto, nel letto, dal pittore Jef Rosman -. Poi ripartì per la Francia e raggiunse la fattoria materna di Roche. Verlaine l’8 agosto 1873 venne condannato a due anni di carcere da scontare nel carcere di Mons. Per buona condotta, ne uscì dopo diciotto mesi di detenzione, il 16 gennaio del 1875.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti.

Vuoi rimanere aggiornato su offerte, occasioni, gadget a prezzi stracciati? Moda, arte, tecnologia sono la tua passione? Segui il nostro canale Telegram. Stile arte seleziona per te i prezzi del momento. Buoni, sconti e opportunità da cogliere al volo. L'iscrizione è semplice e grautita, Clicca qui per iscriverti al canale: https://t.me/stilearte Sei poco pratico di Telegram e vuoi capire di cosa si tratta? Leggi questo nostro approfondimento -> https://www.stilearte.it/?p=279033

Colori a olio: ecco le recensioni:

MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.