Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
clicca, a destra, "Mi piace".

La pittura meditativa di Romeo Battisti: il vuoto, il silenzio, ma agli antipodi del Nulla

xxxxxxxxxxxxxx

 

 

 

Questo mondo
è simile all’eco
che risuona
e poi svanisce
nell’atmosfera

Ryōkan Taigu (1758-1831)

 

di Stefano Maria Baratti

Entrare in una mostra di Romeo Battisti (come nella sua rassegna “Essere nell’Essere”, Perugia, Agosto 2019) richiede un’apertura mentale che prevede un cammino d’iniziazione alla piena consapevolezza di sé, un campo d’indagine per decodificare un metodo di meditazione in cui rendere possibile ad un interlocutore l’ascolto e la reinterpretazione di partiture inedite o poco note del proprio essere.

Come la pittura zen, i giardini di pietre e gli haiku di poche righe nascono dalla meditazione – e sono gli stessi oggetti della meditazione – in egual misura l’artista e meditante Battisti esplora i diversi aspetti dell’esistenza nel prisma della mente umana, cogliendo nella sua pratica pittorica assonanze con stati di assoluta trasparenza di chi si è perfettamente realizzato, una qualità che si manifesta spontaneamente una volta scomparsa la visione duale dell’io, l’allontanemento dalle costrizioni dei cinque sensi e la positività del vuoto, considerato – contrariamente all’ horror vacui occidentale radicato sulla scia del pensiero greco – come la condizione a priori dell’esistenza stessa.

Da queste premesse – e non senza dei richiami al simbolismo di Odillon Redon – si origina nelle sue opere un’atmosfera immobile lambendo tra volti pietrificati, complessi cromatismi, geometriche e rigorose torniture di forme e il mistero di un silenzio che caratterizza la raffigurabilità onirica attraverso dei cicli di prototipi iconografici intitolati “Meditazione”, “Vuoto”, “Bendati’,”Dimensione verticale” e “Fleurs”. Le tele sono delle vere e proprie categorie di meditazione che si prestano egregiamente a esemplificare il processo di condensazione e la formazione di figure e forme miste, garbatamente asimmetriche, plasmate nello spazio vuoto, una pratica ascetica per cui i soggetti raffigurati – soprattutto volti con fisionomie orientali e occhi a mandorla – si raccolgono in sé stessi riflettendo sulla propria vita spirituale, giungendo al pieno controllo della personalità in relazione con la realtà cosmica.

I volti dei soggetti si ripetono con una serenità interiore che emana un deliquio estatico materializzando delle gigantesche masse corpose, quasi delle distese di gas e polveri plasmate da un detrito di una materia sconosciuta facente parte di un piano astrale oltre i confini del sistema solare. La tecnica mista di Battisti, un intenso collage di terre, tempere, velature a olio e densi impasti, forma dei punti non superficiali di tangenza tra campo estetico (l’agglomerato di una nebulosa «stellare») e campo analitico (il peso dell’elemento pittorico, che dagli occhi delle figure si estende in proporzione alla distanza dal centro della composizione) si inoltra in uno spazio figurativo che da un canto allontana l’osservatore e dall’altro lo riconduce in un isolamento tipico del Buddhismo, dove alla meditazione di consapevolezza si unisce il flusso continuo degli elementi fisici e degli stati mentali.
La forza direzionale dei soggetti di Romeo Battisti volge gli occhi all’interno di una spiritualità che spesso rende densa una parte di campo – come ad esempio nelle serie “bendati” – dove l’intervento della materia non permette al soggetto di ottenere un equilibrio mentale per via di inibizioni e limiti che creano la cecità e rendono inammissibile un cambiamento, e pertanto precludono l’estasi nell’appiattimento bidimensionale di uno stato di ignoranza.

Senza dimenticare che nell’Abhidharma (metafisica buddhista) il cosmo viene interpretato dallo stato subatomico a quello macroscopico in termini di elementi, atomi, sensi e immagini, analogamente le tele di Battisti ospitano delle onde e vibrazioni che la mente umana organizza elaborando sequenze di stati meditativi che intervengono sulle sue opere senza produrre nessun movimento. Le astrazioni posseggono tagli verticali e orizzontali, decentrando le immagini con un pattern decorativo a campiture omogenee (la ripetizione del medesimo sorriso dei soggetti) conferendo un equilibrio fisico e visivo multidimensionale.

L’interesse suscitato dall’opera di Romeo Battisti consiste nel fatto che egli introduce forse inconsciamente nella sua pratica pittorica alcuni processi tipici sulla scorta di discipline presenti nella scuola esoterica tibetana, nell’arte indobuddhista classica e nell’arte zen (che mano a mano diventano soluzioni basilari) dove l’equilibrio compositivo, nel senso di condizione distributiva del significato, viene conferito da onde e vibrazioni che i nostri sensi ricevono e che il cervello organizza elaborando miriadi di informazioni. Tutte le forme, direzioni e collocazioni si determinano vicendevolmente in modo da raggiungere l’immobilità, incentrata su una tecnica di meditazione, per così dire «senza proprio oggetto», o «meditazione del vuoto», assurgendo a raffigurazioni archetipiche che presentano la buddhità sia nelle sembianze pacifiche sia in quelle irate (il cosiddetto «furore dionisiaco»).

Nella rappresentazione della natura, l’artista propone infine degli alberi e delle formazioni rocciose su sfondi dorati oppure cangianti che richiamano l’estetica giapponese nella tradizione shintoista, con delle composizioni che segnano la separazione dello spazio sacro da quello profano, paesaggi metaforici e «intervalli naturali» pronti ad accogliere i Kami, gli oggetti di venerazione del vuoto, senza una forma fissa, animati solo da soffi vitali di energia immateriale, gli stessi elementi al centro dell’insegnamento buddhista in cui il concetto di vacuità e la pratica del «non attaccamento» indicano una filosofia di vita con una mente vuota da sentimenti di “io” e “mio”.

Se Jack Kerouac riteneva di essere un «poeta jazz», Romeo Battisti abbandona ogni retaggio culturale per approdare – negando dogmi e istituzioni – a un ruolo di «pittore meditativo» senza fare ricorso a verità religiose, problemi filosofici o morali che potrebbero invalidare la sua realtà multidimensionale: egli rimane un artista che interiorizza modelli autonomi e trascendentali attraverso una pratica spirituale che non conosce matrici particolari di nessun genere tranne quelli di un’attenta, profondamente severa concentrazione e contemplazione dell’universale «essere nell’essere».
[Romeo Battisti è nato a Poggio Bustone (Rieti), dove vive e lavora. Da sempre appassionato d’ arte si è laureato presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.]

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
x

Ti potrebbe interessare

MUSEI GRATIS 1 dicembre 2019. Elenco completo Italia. #domenicalmuseo

Paesaggi Inospiti | A Brescia la mostra personale di Iros Marpicati