Home / Didattica di arte e immagine / La Pop art spiegata e interpretata dai bambini della primaria e secondaria
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La Pop art spiegata e interpretata dai bambini della primaria e secondaria

Frutto con varianti cromatiche. Il lavoro è stato realizzato dai bambini della classe prima della Scuola primaria Don Milani di Ronco di Gussago, in provincia di Brescia

L’elaborazione di un pensiero didattico concettualmente profondo, ma utilizzabile, a diversi livelli – e in modo molto proficuo – dalla prima elementare fino alle medie – conserveremo queste denominazioni tradizionali – è firmata da Anna Maria Perini, specialista di didattica dell’arte e insegnante alla Scuola Primaria “Don Milani” Ronco, Istituto Comprensivo di Gussago, in provincia di Brescia. Perini ha colto la struttura principale sottesa alla Pop art: la ripresa e la rappresentazione in chiave post-pubblicitaria di oggetti quotidiani, pressoché consumati intellettualmente dall’uso. Così operò Warhol. Le immagini mitiche della Monroe o di Mao, della Coca-Cola o della zuppa Campbell, vennero rielaborate non nei confini della forma, che restava fotograficamente identica all’originale, ma dal punto di vista delle combinazioni cromatiche. Warhol portò così dalla cronaca al mito – e pertanto alla storicizzazione – volti o prodotti molto popolari, così diffusi che, nelle immagine realistiche, parevano non essere più

Frutto con varianti cromatiche. Il lavoro è stato realizzato dai bambini della classe prima della Scuola primaria Don Milani di Ronco di Gussago, in provincia di Brescia

notati dal grande pubblico. Era l’atto di trasporli in una dimensione che si collocava tra rielaborazione pubblicitaria e la pittura a conferire ad essi un’evidenza assoluta, nonostante la povertà dell’immagine originale stessa.
Il pensiero pop warholiano ridetermina, attraverso la creatività, qualcosa di molto presente nella vita di tutti i giorni, eppure mitico o epico. Ciò a differenza della pittura religiosa o di storia o anche rispetto al paesaggio del passato.

 

Ed è la modulazione delle varianti ad occupare creativamente bambini e ragazzi. Anche a partire dalla prima elementare. I bambini della classe prima hanno seguito la richiesta di Anna Maria Perini finalizzata alla libera rappresentazione del frutto preferito. Concluso il lavoro di disegno, gli alunni hanno osservato, prima in libertà, poi con la guida analitica dell’insegnante, alcune opere di Andy Warhol proiettate alla lim, notando le silhouette molto nette, le variazioni cromatiche dei fondi e dei soggetti, nonchè i colori “dati a piatto”. A gruppi, seguendo la filosofia della Pop Art – sia attraverso le varianti tonali che con il lavoro di gruppo previsto dalla Factory warholiana – hanno ripreso il frutto della prima composizione e ne hanno tratto versioni cromatiche diverse, decidendo insieme gli accostamenti di colore, fra figura e sfondo, per realizzare composizioni ritmiche e decorative. In questo hanno seguito il concetto matissiano in base al quale l’arte stessa è decorazione finalizzata alla gioia di vivere e allo sviluppo dello slancio vitale. Le nuove opere realizzate – tra le quali una rielaborazione delle “alghe” di Matisse – sono state oggetto di riflessione e dialogo e sono state esposte nei diversi ambienti della scuola.
Il lavoro – spiega Anna Maria Perini – può essere affrontato, a diversi livelli di approfondimento, anche in altre fasce d’età. Dalla lettura delle pubblicità al concetto di modernità, dal consumo al consumismo. Esso consente comunque- a livello di struttura – di capire cos’è un potenziamento espressivo – compiuto attraverso l’esercizio del pensiero divergente – e di iniziare ad adottarlo come forma di rilettura e di rappresentazione della realtà, contro l’instaurarsi di preconcetti visivi e intellettuali.

PER VEDERE I LAVORI SVOLTI NELLA CLASSE PRIMA DI RONCO DI GUSSAGO (BS), cliccare sul link qui tutto

FRUTTA IN POP ART

 

Capire la Pop Art

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I messaggi cifrati nel quadro dell’Apparizione della Madonna della Stella del Romanino

“Quella Venere è volgare, ha il sedere grosso”. Hayez: “Ho copiato le forme della ballerina Carlotta”

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp