Home / News / Pac Milan – The crime was almost perfect
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Gabriel Lister “The Physical Expression of Potential" (aka Neck of the Woods), 2012/2014 Cintura Vilt, nastro trasportatore, motore, alberi in scala e modelli cm 85 x 77 x 230 vista dell’installazione al Witte de With Center for Contemporary Art, Rotterdam Courtesy dell’artista e Galerie Fons Welters, Amsterdam

Pac Milan – The crime was almost perfect

THE CRIME WAS ALMOST PERFECT
Curated by Cristina Ricupero

PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, Milan
11 July – 7 September 2014

 

During the summer 2014 the rooms of the PAC Pavilion of Contemporary Art in  Milan will be transformed into “almost” perfect crime scenes, with a group  exhibition that brings together over forty Italian and international artists who  cross the bridges linking art and the aesthetics of crime.


ARTISTS: Saâdane Afif, Kader Attia, Dan Attoe, Dirk Bell, Bik Van der Pol, Jean-Luc Blanc, Monica Bonvicini,  Ulla von Brandenburg, Aslı Çavuşoğlu, Maurizio Cattelan, François Curlet, Brice Dellsperger, Jason Dodge,  Claire Fontaine, Gardar Eide Einarsson, Matias Faldbakken, Keith Farquhar, Dora Garcia, Douglas Gordon,  Eva Grubinger, Richard Hawkins, Karl Holmqvist, Pierre Huyghe, Gabriel Lester, Erik van Lieshout, Jonas  Lund, Jill Magid, Teresa Margolles, Fabian Marti, Dawn Mellor, Mario Milizia, Raymond Pettibon, Emilie  Pitoiset, Julien Prévieux, Lili Reynaud-Dewar, Aïda Ruilova, Allen Ruppersberg, Markus Schinwald, Jim Shaw,  Noam Toran, Luca Vitone e Herwig Weiser  Promoted by Milan Council for Culture and produced by PAC and CIVITA for this Italian edition, the  exhibition is curated by Cristina Ricupero and is currently touring to Milan after its first debut at Witte de  With Center for Contemporary Art (Rotterdam, the Netherlands), enriched with new Italian works.

Like any good detective story, art history is filled with enigmas, myths, and riddles waiting to be unraveled.  Solving these intellectual puzzles is a common pleasure and few are immune to such a cultural temptation.    Although the link between art and crime can be traced back to ancient times, Thomas De Quincey explicitly  theorized this connection in his notorious essay “On Murder Considered As One Of The Fine Arts” (1827).  The nineteenth century also saw the growing importance of photography both in the development of  criminology and in the new sensationalism of the tabloid press—two phenomena that popularized the  genre of the detective story

Cinema soon became the perfect medium for capturing the dubious charm of violence and transforming it  into pleasurable images. Following De Quincey’s ironic proposal to analyze murder from an aesthetic point  of view, The Crime Was Almost Perfect is an exhibition that invokes the spirits of visual art, architecture,  cinema, criminology, and the modern crime genre.    Beyond crime, there is Evil. Thus The Crime Was Almost Perfect necessarily examines the relationship  between ethics and aesthetics. Questioning the role of authorship, authenticity, trickery, and fraud, the  exhibition blurs the dichotomy between ‘good’ and ‘bad’ taste, while also highlighting the double bind of  ‘crime as art’ and ‘art as crime’.

Jim Shaw Zombie Painting #3, 2007 Olio su pannello Courtesy dellâartista e Praz-Dellavade, Parigi

Jim Shaw
Zombie Painting #3, 2007
Olio su pannello
Courtesy dellâartista e Praz-Dellavade, Parigi

The exhibition brings together over forty local and international artists who cross the bridges linking art and  the aesthetics of crime, including challenging works encompassing a multitude of artistic strategies. New  and already existing projects as well as a collection of unexpected objects are immersed in unorthodox  ways within an environment specially designed by Fabian Marti, that guides the viewer through routes  containing different chapters.    Some of the works in the exhibition reflect the detective’s obsessive curiosity and interpretation, the  narcissistic identification with the criminal, as well as the spectator’s fetishistic pleasure. A few projects  deal with authenticity and frauds that could be considered as ‘art crimes’; some play with the artist’s role as  subversive and marginal; others with law, order, and transgression; certain projects tend to represent  crime as macabre and sublime as in the cinematic; while a few proposals provide evidence of public  historical events—social, political crimes. A few projects could be said to combine selections of these main  tendencies.    Any part of the exhibition space will be involved: Gabriel Lester will collaborate with Jonas Lund to devise  viral intervention affecting the website of the PAC; Eva Grubinger puts up a flag and a brass plaque on the  façade of the Pavilion, turning it into the Embassy of Eitopomar, a utopian kingdom ruled by the evil master  villain Dr. Mabuse. At the entrance desk, a wall painted by Jean-Luc Blanc resembles the cover of a pulp  magazine signed with the show’s title.  In addition to a series of works presented at the Witte de With, the exhibition at PAC is enriched with new  works, all of Italian artists: Maurizio Cattelan, conceived a bouquet of handkerchiefs to wipe ideally away  the tears shed for the bomb attack that destroyed the PAC and killed four persons on 27 July 1993; Luca  Vitone presents a large installation on which appears, as an epitaph, the list of the 959 members of P2  lodge ( a secret anti-communist association formed during the Cold War), referring in an ironic as well as  sad way to an obscure chapter of the Italian history; Mario Milizia reproduces in a detailed way sets which  are inspired by real recoverings and illegal sales of archeological artifacts.  While a quote from Karl Holmqvist’s film -“Why is desire always linked to crime?” – will be constantly on  the spectators’ mind, Monica Bonvicini presents a machine of torture and desire consisting of six climbing  belts in black latex suspended by chains on a slowly turning steel ring.

Dora Garcia Steal This Book, 2009 Installazione FNAC 10-895 Photo: Centro Galego de Arte Contemporànea, Santiago de Compostela, Spain. Courtesy dell’artista e del Centre National des Arts Plastiques, Francia

Dora Garcia
Steal This Book, 2009
Installazione
FNAC 10-895
Photo: Centro Galego de Arte Contemporànea, Santiago de Compostela, Spain.
Courtesy dell’artista e del Centre National des Arts Plastiques, Francia

In the film Murder in Three Acts, Aslı Çavuşoğlu mimics the television crime genre (exemplified by the  series Crime Scene Investigation) showcasing exhibitions as crime scenes and art works as weapons, while  Fabian Marti leaves imprints of his hands throughout the exhibition spaces.  Gabriel Lester creates a cinematographic loop of crime scenes and projects it onto the surrounding walls  and on the visitor. The cinematic is also present through uncanny paintings by Dan Attoe, Richard Hawkins,  and Dawn Mellor as well as with Brice Dellsperger’s and Aïda Ruilova’s films. Lili Reynaud-Dewar stages an  elaborate installation addressing Jean Genet’s life and work as a writer, an activist, and a thief, while Dora  Garcia invites the audience to steal a book. Jim Shaw ironically portrays businessmen as zombies through a  set of paintings and a film, while Saâdane Afif presents the Centre Pompidou as a coffin softly killing the  museum.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Finestre, vetri, labirinti di luce lattiginosa. Il pittore esistenzialista che precedette Hopper. Il video

Le terapeutiche immagini d’Italia esposte da Freud di fronte al lettino