Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Prezioso rilievo cinquecentesco mantovano della corte dei Gonzaga venduto al Met di New York per 24 milioni di euro

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Il Metropolitan Museum of Art ha acquisito un rarissimo rilievo in bronzo attribuito a Gian Marco Cavalli – Viadana, 1454 circa – dopo il 1508 – orafo, scultore, incisore e medaglista che lavorò a Mantova per Mantegna e per i Gonzaga. Creato intorno al 1500, il tondo – 42 centimetri di diametro – risulta il più grande e raffinato “clipeo” di oreficeria del primo Rinascimento. L’opera potrebbe essere stata commissionata da Isabella d’Este. Cavalli incise, tra il 1499 e il 1501, anche alcune medaglie per Luigi Gonzaga e nel 1503 per Isabella stessa.

blank
Attribuito a Gian Marco Cavalli (attività documentata 1475–1508). Marte, Venere e Cupido con Vulcano nella sua fucina (tondo mantovano), ca. 1500. Bronzo dorato con intarsi d’argento. Telaio dorato integralmente fuso con anello di sospensione. Diametro: 16 9/16 pollici (42 cm); Profondità: 1,7 cm (11/16 pollici); Altezza con anello di sospensione: 18 3/8 pollici (46,7 cm). The Metropolitan Museum of Art, Purchase, The Isaacson-Draper Fund, Florence and Herbert Irving Acquisitions Fund, 2021 Benefit Fund, Louis V. Bell, Harris Brisbane Dick, Fletcher e Rogers Funds e Joseph Pulitzer Bequest, Walter e Leonore Annenberg Acquisitions Endowment Fondo, Alejandro Santo Domingo, Michel David-Weill, David T. Schiff, Annette de la Renta, Mark Fisch, l’on. Kimba Wood e Frank Richardson, Denise e Andrew Saul, Beatrice Stern

Il tondo che oggi è al Met di New York era stato precedentemente venduto da Christie’s nel dicembre 2003 – era conservato in una casa di campagna, in Inghilterra – per 6,95 milioni di sterline. L’opera era stata poi recentemente ricollocata sul mercato londinese e acquistata dal Met per 20 milioni e 400mila sterline, una cifra equivalente a 23 milioni e 937mila euro. Lo Stato inglese aveva cercato di trovare un acquirente britannico, affinché il capolavoro non lasciasse il Paese – il tondo era nel Regno Unito almeno fin dal XVIII secolo – ma l’appello non è stato accolto e l’opera è stata regolarmente esportata negli Stati Uniti, dove sarà presentata al pubblico nel marzo 2022.

Sontuosamente impreziosita da dorature e intarsi d’argento, il tondo raffigura l’incontro di Venere vincitrice, dea dalle ali dorate, con Marte, grazie al pronubo Amore, mentre il marito di lei, Vulcano, fabbrica l’elmo del dio della guerra. L’amore, insomma, vince su tutto. L’amore che è superiore sia alla guerra che al lavoro. Ma pure Un tradimento mitologico – quello di Venere – che ebbe particolare fortuna, durante il Rinascimento, anche in una dimensione tragi-comica. CYPRIA MARS ET AMOR GAVDENT VVLCANE LABORAS narra l’iscrizione latina, collocata alla base del tondo: “Venere, Marte e Amore gioiscono. Vulcano, tu fatichi!”.

blank

“Con una cornice integrale e un anello di sospensione in modo da poter essere appeso al muro come un dipinto – dicono gli studiosi del Met – il tondo di Cavalli traduce una complessa narrazione pittorica nel linguaggio scultoreo dell’oro, dell’argento e del bronzo, dimostrando le relazioni strette tra pittura, scultura, disegno, incisione e oreficeria alla corte dei Gonzaga. Il rilievo, un’allegoria che celebra l’armonia, mostra Venere, dea dell’amore, che sottomette il bellicoso Marte, dio della guerra, e tutti gli altri sotto il suo potere. Il simbolismo del tondo amplia la tradizione che assimila Isabella d’Este a Venere, in un paragone già famoso, sottolineato nel Parnaso (1497; Parigi, Louvre) dipinto da Andrea Mantegna per lo studiolo di Isabella nel Palazzo Ducale. Come nel quadro di Mantegna, anche il tondo mostra Marte, Venere, Cupido e Vulcano, ma in una concezione del tutto originale, ricavata da una raccolta di poesie di corte gonzaghesche contemporanee e romanzi popolari. La risonanza del tondo rispetto all’arte e alla letteratura associate a Isabella suggerisce che potrebbe essere stata lei ad averlo commissionato, forse per completare i dipinti esposti nel suo studiolo”.

L’acquisto del tondo è stato possibile in gran parte grazie allo straordinario lascito dell’illustre curatore emerito della scultura europea del Met James David Draper (1943–2019). Draper aveva guidato gli sforzi del Met per acquisire il tondo, appena scoperto nel 2003, ma il Museo, in quell’anno, nonostante avesse partecipat all’asta, non era riuscito ad acquisirlo. All’epoca lo stesso Draper aveva scritto: “Questo è il bronzo rinascimentale più emozionante apparso sul mercato da secoli”.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!