Home / I bambini nell'arte / San Cristoforo, il gigante gentile che trasporta il Bambino
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

San Cristoforo, il gigante gentile che trasporta il Bambino

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

 Joachim Patinier, San Cristoforo,1515

Joachim Patinier, San Cristoforo,1515

L’immagine di san Cristoforo offriva ai viandanti, secondo le credenze medievali, una celeste protezione nel viaggio o negli spostamenti quotidiani. Numerose chiese o santuari, specie nell’arco alpino e nelle prealpi, sono dominate, nella facciata esterna da dipinti del santo che assumono dimensioni ragguardevoli, fino a coprire ampie estensioni di intonaco. San Cristoforo -come suggerisce il nome in latino Christum fero, porto Cristo – reca sulle spalle Gesù bambino,  facendogli attraversare un fiume. L’immagine di Cristoforo oltre a proteggere i viandanti poteva fungere da insegna per piccoli ospedali o ricoveri – xenodochi –  nei quali i viaggiatori potevano trovare rifugio, com’era tradizione inveterata sin dal tempo dei romani, che avevano ottimizzato i collegamenti, attraverso reti di servizio stradale che consentivano il cambio dei cavalli o il ristoro dei passeggeri. Non è da escludere che una parte delle chiese che recano l’immagine di Cristoforo- che più frequentemente occupano zone non centrali dell’abitato – costituiscano un elemento di continuità storica con i luoghi d’accoglienza della romanità.

La nuova epoca offrì comunque al viandante la certezza della protezione del santo, che era al tempo stesso una promessa di protezione fisica -San Cristoforo è sempre un gigante nerboruto – e spirituale – il piccolo Gesù sulle spalle – , una coppia che fornisce ogni garanzia per il superamento dei pericoli della strada, materiali o spirituali che sia o che, come avviene per la Pieve di Tavernole sul Mella (in Valtrompia, in provincia di Brescia) indica contemporaneamente l’accoglienza (Tabernula o Tabernula in latino indica, appunto una taverna) e la presenza di un ponte o di un guado sicuro per l’attraversamento del vicino fiume.

Merita senz’altro una citazione anche l’affresco che Friedrich Pacher – o la sua scuola – realizzò aValdaora di Sopra – in provincia di Bolzano – sia per le ragguardevoli dimensioni (8×3,25 metri) che per la forza profusa dall’immagine di  questo gigante gentile che eleva le sue forme fino a lambire il tetto della chiesa. Il fiume attraversato da San Cristoforo, in Alto Adige, pullula di mostri temibili, grandi pesci con aculei, orche assetate di sangue.


E’ interessante rilevare il legame di questa figura a un’attività diffusa nel passato, quella di traghettatore.I fiumi, dove non c’erano ponti,  venivano attraversati con una barca, seguendo una corda tesa tra le due rive  Il trasporto dei passeggeri, nei pressi di un guado, poteva anche avvenire a piedi, portando i viaggiatori sulla schiena,.

Il culto di san Cristoforo era già attestato nel V secolo in Bitinia. Secondo l’agiografia, quest’uomo, che prima dell’incontro di conversione si chiamava Reprobo, era al servizio di un re potente. Credeva fosse il sovrano più forte del mondo e pertanto rimase deluso quando seppe che aveva paura del demonio. Chi aveva potenza superiore a quel re tanto osannato e cantato per la sua potenza? Reprobo si pose al servizio di Satana ma, il giorno in cui si  accorse che il demonio aveva paura della Croce, comprese che v’era una potenza ancor superiore, quella di Dio.  Reprobo iniziò allora a vagare alla ricerca del Signore ed avendo incontrato un eremita, che gli consigliò di mettersi al servizio degli altri, decise di sfruttare la propria forza e la propria altezza, portando viandanti e pellegrini da una parte all’altra dal fiume.

Cosmè Tura, San Cristoforo, 1484

Cosmè Tura, San Cristoforo, 1484

Un giorno un bambino gli chiese di essere portato sull’altra riva. Reprobo lo caricò sulle spaalle, ma avvertì un peso infinito. grave come il mondo. Si accorse che quel Bambino era Cristo e, da quel momento, la sua anima e il suo nome mutarono. Egli portò Cristo nel cuore e sulle spalle, assumendo il nome di Cristoforo.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Le case minimal puntano su nicchie da museo. Così le mostre influenzano l’interior design. Video

Arte. Chi sono le Guerrilla Girls? E perchè indossano le maschere da gorilla? Breve video