Home / News / Scoperto un mitreo in Corsica. Tra le pietre i misteri del culto del sole
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Scoperto un mitreo in Corsica. Tra le pietre i misteri del culto del sole

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995


Fonte e approfondimenti http://www.inrap.fr/

Fonte e approfondimenti http://www.inrap.fr/

Un’équipe di archeologi dell’Inrap ha portato alla luce un santuario dedicato al dio Mitra a Mariana di Lucciana, in alta Corsica.
“Secondo Seneca e Plinio, Mariana è una colonia di cittadini romani, fondata intorno al 100 aC da Gaio Mario, console generale e grande riformatore dell’esercito romano, dopo la sua clamorosa vittoria sopra i Cimbri e dei popoli teutonici – dicono gli archeologi dell’Inrap – Questo intervento fece parte di una strategia militare attraverso il Mar Tirreno. Al suo apice, nel terzo o quarto secolo, Mariana, era una piccola città a malapena superiore ai dieci ettari, suddivisa in venti isolati. Il suo porto era attivamente impegnato nel commercio nel Mediterraneo. Lo scavo archeologico ha permesso di scoprire l’antico borgo di Mariana”.

Questa è la prima volta che in Corsica si identifica un mitreo, argomentano i ricercatori dell’Inrap – Il santuario è composto da diverse caratteristiche spazi mitraici, uno dei quali per r il culto e un’anticamera. La sala dell’assemblea dei fedeli è lunga 11 metri e larga 5. Un corridoio centrale è fiancheggiato da due muri. E’ qui, in una nicchietta, che sono state trovate tre lampade intatte

Parte del materiale ritrovato: http://www.inrap.fr/

Parte del materiale ritrovato: http://www.inrap.fr/

Alla fine del corridoio, un bassorilievo in marmo raffigurante Mitra che indossa il suo berretto frigio e sta sacrificando un toro. Tre frammenti di questo rilievo – fatto a pezzi probabilmente dopo la cristianizzazione dell’area -sono stati trovati finora dagli archeologi, tra i quali un cane e un serpente che bevono il sangue che scorre dalla gola dell’animale sgozzato, mentre uno scorpione lo punge ai testicoli. Sulla destra, è raffigurato un personaggio che tiene una torcia: il “dadophore” che simboleggia il sole o la morte. Tra gli altri elementi trovati durante lo scavo, la testa di una donna, due campane di bronzo, molte lampade rotte e vasi di pasta fine che farebbero parte di un arredo liturgico, accanto a una targa in bronzo e un’altra iscrizione ancora da decifrare. La presenza di materiale liturgico farebbe pensare a un’azione di chiusura improvvisa del luogo di culto e alla sua successiva distruzione, probabilmente avvenuta attorno al 390-400, quando, in un’area adiacente al miitreo viene edificata un’ampa basilica paleocristiana.

“Poco si sa di questo misterioso culto monoteista – argomentano gli studiosi dell’Inrap – In mancanza di documentazione scritta esplicita, la conoscenza è basata principalmente sullo studio dei suoi santuari e delle rappresentazioni dipinte o scolpite in esso contenuti.

Di origine indo-iraniana, il mitraismo è stato probabilmente introdotto nell’Impero dai soldati romani e dai mercanti orientali, venendo diffuso alla fine del primo secolo. Culto iniziatico, destinato esclusivamente a fedeli maschi, ha prima attratto le elite e successivamente si è diffuso in altri strati della popolazione. Cento mitrei sono conosciuti in tutto l’Impero.

In un primo periodo fu concorrente del cristianesimo. Esso venne bandito dall’imperatore Teodosio nel 392.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Viaggio tra i misteri della lingua etrusca

Madonna della Rosa o Santa Maria della Rosa – Orzinuovi. Il significato dell’opera

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp