Tag Archivi: Le streghe nell’arte

Salvator Rosa, nell’antro del pittore tra streghe, demoni notturni e scheletri. I sabba

Pittore, ma anche filosofo nonché poeta e commediante. Della sua vita sappiamo molto grazie alle lettere che scriveva continuamente ai suoi amici; scrisse le Satire in cui criticò la realtà dei suoi tempi. Si interessò di filosofia, come dimostrano i numerosi ritratti di filosofi e fondò l’Accademia dei Percossi. Non da meno la curiosità per temi ai limiti del proibito, come le stregonerie, ci descrivono un intellettuale interessato a tutte le attività del suo tempo, con cui è fortemente in lotta.

Leggi Articolo »

Magia e occultismo nell’arte. Streghe, notte, spettri, spiriti-guida tra Ottocento e avanguardie storiche

I rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1860 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, in particolare tra il pensiero magico-irrazionalista e la sua influenza sulle arti figurative europee. Suddivisa per suggestive sezioni tematiche, la mostra ha dispiegato una vasta costellazione di espressioni artistiche che evidenzieranno quanto il pensiero esoterico abbia influenzato sia gli sviluppi del Simbolismo europeo sia, in molti casi, la nascita stessa delle avanguardie storiche. Il tutto confluito nella mostra e nel catalogo di Palazzo Roverella

Leggi Articolo »

Una notte nel bosco. Quando diavoli, caproni, donne e uomini facevano l’amore. Le opere di Gouty. Video

Il folklore o le allucinazioni entrarono nelle aule giudiziarie e, anche a quell'epoca, il fine non era tanto capire l'origine di un fenomeno quanto arrivare a una condanna. Questo comportamento andrebbe valutato ai fini antropologici, soprattutto nell'ambito della persistenza di suggestione degli indizi in un una società di processi sommari televisivi, basati su suggestioni, dalle quali, non sempre, la magistratura pare immune. Streghe e stregoni, nel 1518, nel corso della più ampia e reale "crociata giudiziaria" anti-stregonesca confessarono, sia sotto tortura che de plano - cioè senza l'uso di strumento di induzione alla confessione stessa - di aver partecipato ad incontri notturni, durante le quattro tempora. Non è improbabile che parte delle deposizioni fossero estorte, altre venissero rese per ottenere la liberazione o uno sconto di pena. Ma probabilmente una piccola parte di verità esisteva negli incontri del giovedì - probabilmente persistenze di consuetudini pagane - quando uomini e donne - non tutti, certo - raggiungevano località appartate, per consumare una cena cotta al fuoco e fare l'amore liberamente, anche con scambi di coppie. Nei disegni e nei dipinti di Jérémy Gouty (2014/2017) vengono ricostruite scene fantastiche, oniriche ed erotiche legate sia al materiale folklorico che alle antiche deposizioni giudiziarie

Leggi Articolo »

Gioielli di corallo nella pittura cinquecentesca. Proteggevano i bambini dalle streghe-vampire

E se Marsilio Ficino si limita a scrivere del pericolo: “E’ comune opinione che certe vecchie, che chiamiamo streghe, sugano il sangue de’ bambini, per ringiovanirsi quanto possono”, alla minaccia vampiresca (all’inizio strix è solo un uccello notturno succhia-sangue, ma in seguito diventa la strega propriamente intesa) le madri reagiscono adornando i propri pargoli con collanine e braccialetti di corallo per proteggerli dal male e infondere loro energia. Intanti ritratti di bambini appare questo amuleto che non ha soltanto un significato cristologico

Leggi Articolo »

Streghe, 1518 – Processi nel Bresciano, storia e iconografia. Il caso di Benvegnuda Pincinella

Fra i delitti enumerati, lo scatenamento di tempeste che piluccano selvaggiamente i chicchi al graspo e mietono come furiosa falce ogni coltura; la partecipazione agli striozzi, o sabba, o zuoghi del barilotto, ovvero tregenda, su, al Tonale, il monte del tuono. Padre Lorenzo svolge con acribia teutonica la sua missione, senza eccessi brutali, raccogliendo scrupolosamente le testimonianze per non inficiare la validità del processo. L'inquisitore non scorda mai di chiedere ai testimoni se la deposizione viene fatta «per odio o per zelo della santa fede et per ben de l'anima di costei».

Leggi Articolo »

Francisco Goya quotazioni gratis e opere. Streghe, mostri, notti, delitti, pene e sonno della ragione

Gratis quotazioni di Francisco Goya, opere, prezzi, costi, valore quadri, incisioni, stampe, bozzetti e dipinti, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis. Le immagini delle sue opere. I risultati internazionali delle vendite. Il ruolo culturale di un artista-intellettuale che segnò la crisi della Ragione e che produsse incanti apollinei e mostri della modernità

Leggi Articolo »