Press "Enter" to skip to content

Tutto su “tiziano”

Tiziano, l'intenso ritratto senza veli dell'amante del papa Paolo III

Tiziano aveva il dono di andare oltre l'apparenza, oltre l'aspetto esteriore, utilizzando il colore come elemento rivelatore, attraverso cui restituisce sula tela l'essenza del personaggio raffigurato. Egli anticipò, per molti versi, quel tipo di penetrazione psicologica che caratterizzò in seguito la ritrattistica seicentesca, a cominciare da Rubens. Dimostrò come non solo attraverso la luce e l'ombra o il disegno, ma anche attraverso un uso straordinario del colore si potesse restituire il valore psicologico di una personalità. E' interessante osservare come pure in certi accostamenti cromatici egli ponesse un significato psicologico

Ecco il quadro di Tiziano che doveva starsene sdraiato

La Madonna delle rose è uno dei meno noti capolavori di Tiziano. La ragione è semplice. A causa dell’estrema fragilità della pellicola pittorica, col tempo l’opera non poté più essere tenuta in posizione verticale, e dovette essere collocata sopra un tavolo nei depositi degli Uffizi. Solo nel 2000 è stato possibile effettuare il delicato restauro, grazie al quale ora la troviamo esposta nelle Gallerie.

Tiziano fa lo sconto

La vera storia dei perduti dipinti eseguiti per la chiesa di Pieve di Cadore. Ai suoi concittadini il grande artista fece un prezzo speciale. E affidò l’opera ai collaboratori